Cibo e tradizioni: Seui riapre Su Prugadoriu

Da lunedì via alla ventunesima edizione dell’evento che si richiama anche al culto delle anime

SEUI. Da lunedì 30 e fino a mercoledì 1 novembre in paese si terrà la 21esima edizione di “Su Prugadoriu 2017”. L’organizzazione è del Comune. Dopo il crescente successo ottenuto nelle scorse 20 edizioni, nella suggestiva cornice del centro storico di Seui ritorna tra pochi giorni “Su Prugadoriu”. L’evento è organizzato dal Comune di Seui con il patrocinio dell’assessorato regionale al Turismo, la collaborazione dell’associazione Su Prugadoriu e la sponsorizzazione di Ichnusa e Bevì Beer Import. «Antichissima festività che si richiama al culto delle anime – spiegano gli organizzatori – “Su Prugadoriu” trova nella questua alimentare l’usanza più originale e significativa, con i bambini veri protagonisti, che girano di casa in casa chiedendo offerte per la salvezza delle anime del purgatorio. La stessa riproposizione dell’antico rito de’ “Su prugadoriu …po’ is animas” è in programma martedì pomeriggio, con partenza da piazza Rinaldo Loy». Negli anni, per Seui questo evento è diventato anche una prestigiosa e affollata vetrina per presentare la sua antica enogastronomia, le tradizioni, l’artigianato, l’ambiente e nonché la sua variegata offerta culturale e turistica.

«Nei numerosi e caratteristici “magasinus” – viene spiegato – ovvero vecchi locali, cantine e laboratori), che saranno aperti al pubblico lungo le strade del centro storico (dalle 16 di lunedì 30 fino a mezzanotte di mercoledì 1 novembre), si potranno scoprire e gustare le bontà dell’antica tradizione della cucina seuese, tramandate di generazione in generazione, come “is culurgionis”, “is civargeddus prenus”, “su pani fattu in domu e is coccois”, “is pardulas” e “su pani e saba”. Come ogni anno l’artigianato tradizionale sarà il protagonista con numerosi laboratori. Tra questi, martedì pomeriggio si potrà assistere alla preparazione del torrone».Tra i convegni, lunedì pomeriggio nella sala consiliare del Comune sarà presentata l’edizione 2017 di “Arcuerì”, l’Annuario della Comunità Seuese”. (Più tardi sarà la volta del conferenza e della rappresentazione teatrale “Arregodus de miniera”. Martedì pomeriggio nel Centro polivalente si terrà il convegno “Il Parco di Montarbu: opportunità future e scelte gestionali da condividere”.In calendario anche una conferenza sulla parlata seuese. Ad aprire il programma de “Su Prugadoriu” sarà lunedì pomeriggio il teatro per i bambini. Anche quest’anno è stato dato ampio spazio alle maschere arcaiche della tradizione sarda. Martedì le vie del centro storico saranno percorse da’ “Ir Dimonios”
di Tertenia e da “S’Urtzu e sa Mamulada” di Seui. Mercoledì mattina sfileranno i gruppi “Su Sennoreddu e sos de S’Iscusorzu” di Teti e “Su Boinarxiu e su pastori” di Teulada. A chiudere, nel tardo pomeriggio, saranno i bambini del locale “S’Urtzu e sa Mamulada”. (l.cu.)



TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro