Ovodda confluisce nell’Istituto di Gavoi

Una svolta per il futuro del territorio della Barbagia che tenta di fare quadrato per programmare azioni che migliorino la condizione sociale e scolastica delle diverse comunità. La buona notizia è...

Una svolta per il futuro del territorio della Barbagia che tenta di fare quadrato per programmare azioni che migliorino la condizione sociale e scolastica delle diverse comunità. La buona notizia è che la scuola di Ovodda, a partire dall’anno scolastico 2018/2019 entrerà a far parte dell'istituto comprensivo di Gavoi, assieme ai paesi di Ollolai, Lodine e Olzai. La decisione è scaturita in sede di Conferenza provinciale che ha dato parere positivo alla richiesta della amministrazione comunale di Ovodda, guidata da Cristina Sedda (nella foto), avvalorata anche dalla volontà dell'Unione Comuni Barbagia (di cui Ovodda fa parte) che ha deliberato a favore proprio nei giorni scorsi. Nel documento si è sottolineato l'importanza di fare squadra anche nell'istruzione. L'obiettivo è quello di costruire una scuola che possa programmare in maniera unitaria tutte quelle azioni che favoriscano l'istruzione e rispondano alle esigenze delle famiglie . Per la comunità ovoddese è l'epilogo di una vicenda che si trascina da un anno. Da quando cioè il consiglio comunale di Ovodda, nell'autunno del 2016, ha deliberato per chiedere di passare scolasticamente sotto Gavoi. Decisione che aveva avuto il voto favorevole dell’assemblea provinciale ma che era stata bocciata all'interno del Piano di dimensionamento scolastico
in Regione. Gli uffici regionali salvarono sotto deroga l'autonomia dell'Istituto di Tonara, del quale faceva parte Ovodda, nonostante i numeri non a favore. L'entrata di Ovodda con le comunità colleghe nell'Unione dei Comuni, era risultata solo una questione di tempo. (m.c)


TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro