Osidda aderisce al progetto “La salvezza delle mani”

OSIDDA. L’amministrazione comunale di Osidda volge uno sguardo ai non vedenti, aderendo a una lodevole iniziativa. “La salvezza delle mani” è un interessante progetto che si pone l’obiettivo di...

OSIDDA. L’amministrazione comunale di Osidda volge uno sguardo ai non vedenti, aderendo a una lodevole iniziativa. “La salvezza delle mani” è un interessante progetto che si pone l’obiettivo di produrre un documentario che mostri e conservi tutte le abilità appartenute alle mani di Antoni Frau, cieco di Ollolai, residente a Gavoi.

L’amministrazione di Osidda ha ricevuto la proposta progettuale dall’Unione Ciechi di Nuoro, che intende coinvolgere in questa iniziativa oltre il Comune di Osidda (comune di appartenenza della casa di Riposo per Ciechi e Ipovedenti “Carla Cavalli Terzitta”) anche i comuni di Ollolai (comune di nascita di Antonio Frau) e Gavoi (comune di residenza di Antonio Frau), Fand Sardegna, I.Ri.Fo.R. Nazionale, Amministrazione provinciale di Nuoro, Distretto Culturale e del Nuorese, Bim Taloro. Esaminato il progetto, la Giunta municipale ha risposto positivamente, aderendo quale partner cofinanziatore, considerato che «il progetto prevede, tra le altre cose, di promuovere l’informazione su una nuova concezione di manualità, intesa non come elemento di esclusione ma come strumento di conoscenza, per rendere il cieco consapevole del contesto in cui vive e opera». Con l’adesione, espressa in un apposito atto deliberativo, visti i pareri favorevoli in ordine alle regolarità tecnica
e contabile, ha così inteso cofinanziare il progetto per poter chiudere con le azioni progettuali conseguenti per la realizzazione del documentario, disponendo la somma di 1.687,50 euro da reperire nel bilancio comunale. La delibera è stata resa immediatamente esecutiva. (b.a.)

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro