Tre chili di vagiti e sorrisi: è Irene la prima nata 2018

Lanusei, la piccola è venuta alla luce alle 00.16 al Nostra Signora della Mercede Nel corso del 2017, in totale, i nuovi nati sono stati 376: sei in meno del 2016 

LANUSEI. È uno scricciolo di 50 centimetri, e di 3 chili e 70 grammi, la prima nata del 2018 in Ogliastra. Si chiama Irene, e dalle 00.16 di ieri, primo giorno del nuovo anno, fa la gioia di mamma Daniela Muceli, di orgine di Cardedu, e di papà Marco Mameli, di Lanusei. La piccola, il primo nato in assoluto del 2018 nei confini dell’Ogliastra, è venuta alla luce all’ospedale Nostra Signora della Mercede, dopo un anno – il 2017 – dove le nascite non sono certo mancate, all’ospedale di Lanusei. Nel corso dell’anno appena trascorso, infatti, sono stati 376 i nuovi nati: 183 dei quali sono femminucce, e 193, invece, maschietti. Un numero di poco inferiore a quello dell’anno precedente, il 2016, quando i nati all’ospedale di Lanusei erano stati 382, quindi appena 6 in più di quelli del 2017.

E tra i nuovi nati dell’anno appena trascorso, nei confini dell’Ogliastra, ci sono anche sei bimbi nati da madri straniere: due sono di origine cinese, due di origine marocchina, uno di origine tedesca e uno di origine indiana.

Sono stati 4, invece, i parti gemellari: hanno dato alla luce 8 bimbi, nel complesso. Tra i nati del 2017, poi, 13 non sono residenti in Ogliastra. Tra i numeri relativi alle nascite dell’anno appena trascorso, poi, ci sono alcuni dati che fanno riflettere e che raccontano, meglio di tanti altri aspetti, una società in movimento. In cima alla lista dei centri più prolifici, infatti, ci sono Tortolì, con 71 nuovi nati nel corso del 2017, seguita da Lanusei con 33 neonati, e al terzo posto di questa speciale classifica tutta vagiti e sorrisi, si piazza Baunei, con 30 nati.

Raggiungono buoni numeri anche Tertenia che nel 2017 ha sfornato 27 nuovi nati, Barisardo con 24 bimbi, Arzana con 21, seguita da Jerzu con 19 bimbi, Lotzorai con 15 bimbi, e poi, a pari merito, con 13 neonati, da Villagrande Strisaili e Girasole, mentre a Ulassai i neonati sono stati 11.

Ci sono anche i paesi meno prolifici, ma questo dato, ovviamente, va rapportato anche al numero di residenti, e dunque è un dato molto relativo. Ilbono, Gairo e Talana, ad esempio, hanno sfornato 8 neonati ciascuno. Triei e Loceri,
invece, 11 ciascuno. A Perdasdefogu e Osini, poi, i nuovi nati nel corso del 2017 sono stati 6, a Urzulei 7, e a Seui 5. Fanalino di coda della classifica è il piccolo Elini con soli 2 bimbi nati nel 2017. Ma per un paese così piccolo, tuttavia, si tratta comunque di un dato importante.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro