Lobina vola in Antartide, lo attende il monte Vinson

L'alpinista nuorese sta per portare a termine la sua impresa: scalare le vette più alte dei sette continenti

NUORO. Angelo Lobina sta per portare a termine la sua impresa: scalare le vette più alte dei sette continenti. L’alpinista nuorese lascia  la sua città alla volta dell’Antartide, dove l’attende il monte Vinson, 4892 metri, a soli 1200 chilometri dal Polo Sud. Una montagna lasciata alla fine del percorso delle sette cime proprio per l’estrema difficoltà, soprattutto logistica, di organizzare una spedizione in uno dei luoghi più remoti e ostili della terra. In quella parte dell’emisfero, ma decisamente più a nord, nell’America Latina, ora c’è la bella stagione, ma l’Antartide è pur sempre il continente più freddo del pianeta, e così l’alpinista nuorese dovrà affrontare temperature attorno ai meno 30 (abitualmente sono attorno ai -60).

Una finestra metereologica favorevole (a seconda dei punti di vista, ovviamente), dunque, che si apre ogni anno solo a dicembre e gennaio, e che Lobina ha deciso di prendere al volo per coronare il proprio sogno. «Il grande freddo sarà un problema, certo – dice Lobina – ma ho già avuto esperienza di temperature proibitive in Alaska, scalando il Monte Denali, e l’estate scorsa affrontando con successo l’Everest. Ciò che

più preoccupa in Antartide invece sono le bufere di vento, che possono creare grossi problemi». L’impresa si può seguire su Facebook o nel sito Sardegna7summits. L’alpinista avrà con sé un geolocalizzatore grazie al quale sarà possibile seguire le tappe della sua spedizione.
 

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community