«Standard di sicurezza per fermare la strage»

La Cisl provinciale e la Cisl edili chiedono all’Anas interventi urgenti sulla statale 129 Trasversale sarda

NUORO. «Occorrono interventi strutturali significativi per garantire la mobilità in condizioni di massima sicurezza, specie in alcune importanti strade della Sardegna centrale, ad iniziare dalla strada statale 129, la Trasversale sarda, e occorre intervenire subito». La sollecitazione arriva da Michele Fele e Giovanni Matta, rispettivamente segretario generale della Cisl di Nuoro e segretario generale della Filca-Cisl. «Standard di sicurezza per fermare la strage sulla 129, Trasversale sarda» è la sintesi di quanto chiedono Cisl Nuoro e Cisl edili . «La Regione e soprattutto l’Anas – sottolineano entrambi i segretari sindacali – devono trovare le risorse per attuare gli interventi necessari a rendere sicura una strada, che visti gli ultimi tragici incidenti, esprime livelli di rischio non più tollerabili».

«La Filca regionale e la Cisl di Nuoro – insistono i due esponenti del sindacato –, interpretando il disagio degli utenti quotidiani della Trasversale sarda chiedono alla giunta regionale, all’Anas ed al ministero delle Infrastrutture di includere nel nuovo contratto di programma che l’Anas, nell’immediato futuro, sarà chiamata a sottoscrivere ed attuare – vanno avanti Fele e Matta –, l’adeguamento a standard di sicurezza e fruibilità la strada statale 129 specie nel tratto Oniferi/Macomer».

«La strage di automobilisti deve finire: solo un intervento di qualità può fermarla. La Filca e la Cisl di Nuoro porranno in essere ogni iniziativa
necessaria per ottenere le risposte utili a dare al centro Sardegna infrastrutture viarie di qualità» chiudono la missiva sottoscritta a chiare lettere Michele Fele e Giovanni Matta, rispettivamente segretario generale della Cisl di Nuoro e segretario generale della Filca-Cisl.



TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro