marijuana 

Droga nel camper, la richiesta del pm: «Sette anni di carcere»

NUORO. «Giovanni Mercurio va condannato a 7 anni di reclusione e gli vanno confiscati tutti i beni sotto sequestro». È questa la richiesta del pm, Ireno Satta, nel processo a carico dell’imprenditore...

NUORO. «Giovanni Mercurio va condannato a 7 anni di reclusione e gli vanno confiscati tutti i beni sotto sequestro». È questa la richiesta del pm, Ireno Satta, nel processo a carico dell’imprenditore di Loculi accusato di detenzione di droga. Di tutt’altro avviso i legali dell’uomo, gli avvocati Angelo Manconi e Mario Lai, che ieri mattina nell’arringa di fronte al collegio del Tribunale di Nuoro presieduto da Giorgio Cannas hanno cercato di smontare l’impianto della pubblica accusa e chiesto l’assoluzione e il dissequestro dei beni. Mercurio era finito nei guai nel 2014 quando i carabinieri avevano intercettato un camper con un carico di 50 chili di marijuana nella casa di famiglia.

In
quell’occasione, in una buca scavata nel giardino di casa sua, erano stati trovati oltre 330mila euro. Nel 2015 gli vennero poi sequestrati beni per oltre un milione di euro. Tra gli altri una villa, conti correnti, contanti e un’automobile, beni incompatibili con i suoi redditi.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro