Il premio Bernardini trasloca a Dorgali

È polemica sulla decisione di spostare il concorso letterario per ragazzi dalla sua sede naturale

SINISCOLA. «L’amministrazione sta cercando di mandare avanti questa possibilità». Con queste parole, pronunciate durante le recenti celebrazioni del centenario della nascita di Albino Bernardini, l’assessora della Cultura, Paola Fadda, aveva risposto a Bachisio Porru in merito alla realizzazione del settimo Premio nazionale di letteratura dell’infanzia. Porru, co-fondatore della manifestazione insieme al maestro siniscolese, sollevò in tale sede la questione per la seconda volta: «L’ultima edizione dopo Olzai – aveva affermato il 10 novembre scorso – l’abbiamo organizzata qui e, giacché è trascorso un anno e mezzo dall’insediamento del nuovo esecutivo, chiediamo se Siniscola vuole ancora essere della partita». Un primo appello del docente olzaese fu pubblicato nel maggio 2016 nelle pagine de La Nuova. Destinatari i quattro candidati alla carica di sindaco: Gian Luigi Farris, Gian Pietro Gusai, Antonio Satta e Lucio Carta. La risposta favorevole fu unanime. Di più: il premio è stato anche inserito tra i punti di forza elencati dal comune di Siniscola nella scheda inviata al sindaco di Nuoro a sostegno della candidatura per il titolo di “Capitale italiana della cultura” per il 2020. Ma ora è ufficiale che Siniscola non organizzerà la settima edizione. Lo farà il Comune di Dorgali in tandem con la Fondazione Le Scuole. E in città vi è già chi parla di occasione persa rimpiangendo un’esperienza che, nel solco della cultura, metteva i bambini al primo posto. Duro il commento delle opposizioni: «Siamo più che rattristati da questa vicenda – hanno dichiarato i consiglieri di minoranza attraverso una nota congiunta – mentre l’assessora Fadda colleziona l’ennesimo fallimento. Siniscola e il suo territorio devono rinunciare, loro malgrado, a un altro evento culturale di rilievo dimenticando una figura importantissima come Bernardini. La nostra comunità non può sopportare un simile impoverimento culturale nel totale silenzio e immobilismo della Giunta». Nessuna dichiarazione dalla titolare comunale della Cultura: «Per il momento non posso rilasciarne». «È una decisione loro – ha aggiunto il sindaco Farris – non siamo stati interpellati».

«Continuo a pensare – ha dichiarato Bachisio Porru – che il paese di Albino debba essere la sede del premio. Studieremo comunque forme di collaborazione con le realtà siniscolesi che vorranno starci». Citate «alcune classi del Bernardini» e «la Biblioteca comunale». Il comune di Dorgali, come da recente delibera di Giunta,
concorrerà alle spese del progetto con un finanziamento totale di 10mila euro «quale contributo per spese di organizzazione, rimborsi viaggio, ospitalità dei giurati e pubblicazione bando». A Siniscola, durante la scorsa edizione, parteciparono al concorso circa quattrocento opere.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro