Fondi per nautica e turismo più di sessanta richieste

Il bando “Ogliastra, percorsi di lunga vita” registra un boom di domande Le risorse disponibili, 5 milioni di euro, non bastano: caccia ai soldi mancanti 

OSINI. Bandi territorializzati per le imprese ogliastrine: un successo inaspettato. Ottimo il riscontro a seguito della pubblicazione dei bandi destinati agli operatori economici dell’Ogliastra che operano nei settori strategici dei servizi turistici, ospitalità alberghiera ed extralberghiera, nautica, prodotti da forno e pasta fresca. Il bando a sportello, nel primo giorno di apertura dei termini di presentazione delle istanze, ha registrato a sistema 66 domande di imprese ogliastrine, per investimenti complessivi pari a oltre 17 milioni di euro. Il tutto, come ha spiegato il consigliere regionale del Pd, Franco Sabatini, in relazione al Bando territoriale “Ogliastra Percorsi di lunga vita” (che prevede una dotazione totale di 59 milioni di euro dalla Regione) per le Mpmi (micro,medie e piccole) imprese dell’Ogliastra. «Le risorse attualmente disponibili, ossia 5 milioni di euro – spiega il consigliere dem – non sono sufficienti per soddisfare tutte le richieste, ma stante il largo numero di istanze ammissibili e finanziabili, stiamo già cercando di recuperare ulteriori somme per scorrere l’elenco delle domande. Le somme programmate sono destinate alle aziende che vogliono potenziare la propria attività, oppure a coloro che intendono avviare nuove imprese nei settori individuati». Il bando è un contributo straordinario per il territorio ogliastrino «sia per l’entità delle risorse messe in campo dalla Regione fino ad ora (e che si spera si possano incrementare a brevissimo) sia perché è destinato e a risollevare la situazione delle imprese ogliastrine, consentendo una competizione leale tra aziende che operano facendo fronte alle medesime difficoltà». Le imprese ogliastrine, a parte la crisi generalizzata, soffrono per la cattiva infrastrutturazione e le difficoltà di collegamenti, che determinano un aumento dei costi di acquisto dei beni necessari per la produzione e ciò si ripercuote sul prodotto finito, rendendo i servizi/beni spesso meno concorrenziali. I termini per la presentazione delle istanze sono ancora aperti e scadono il 13 aprile. «
«Il mio invito a tutte le aziende -conclude – è di continuare a partecipare, confidando di poter implementare le risorse disponibili, perché ritengo che questa sia una opportunità veramente straordinaria per l’Ogliastra, con una ricaduta molto forte in termini di benefici occupazionali».

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro