Lotzorai, via al piano di valorizzazione delle terre civiche

Dopo 60 anni il Comune potrà disporre dello strumento Il sindaco: «Raggiunto uno dei punti del nostro programma» 

LOTZORAI. Ci sono voluti oltre sessant’anni ma finalmente il comune di Lotzorai può disporre del suo Piano di valorizzazione della terre civiche. Una novità che porterà diversi e vantaggiosi cambiamenti riguardo allo sviluppo del territorio. L’attesissima notizia è arrivata i giorni scorsi dal palazzo regionale, assessorato Agricoltura e riforma agropastorale che ha deliberato in proposito. Documento che è arrivato nella scrivania del sindaco lotzoraese, Antonello Rubiu a capo della giunta che, sin dal suo insediamento si è impegnato a raggiungere questo importante risultato per il paese.

L’iter Il consiglio comunale di Lotzorai aveva adottato la deliberazione per l’adozione del Piano di valorizzazione e recupero delle terre soggette ad uso civico, il 10 novembre 2017. Richiesta accolta favorevolmente dal direttore del servizio territoriale dell’Ogliastra di Argea Sardegna, il 6 marzo 2018 che ha espresso il proprio parere positivo in merito. Poi in settimana la conclusione con l’approvazione da parte dell’assessorato regionale competente. Il Piano è infatti finalizzati allo sviluppo sociale ed economico delle comunità e deve rispondere a fini di pubblico interesse. Fini che, come specificato nella delibera regionale, non devono compromettere l’esistenza degli usi civici e non devono pregiudicare i diritti delle collettività. Tramite questo atto è anche possibile prevedere una destinazione dei terreni diversa da quella cui erano soggetti, a condizione che la nuova destinazione comporti un reale notevole vantaggio per la collettività. Il Piano riporta inoltre la descrizione delle azioni per il recupero delle terre civiche occupate senza titolo.

Reazioni Dello storico risultato raggiunto parla con orgoglio il sindaco Rubiu: «Abbiamo raggiunto l’obiettivo. Uno dei punti qualificanti del nostro programma elettorale è arrivato. Sono trascorsi sessant’anni dalle prime assegnazioni del territorio comunale, che hanno consentito a tante famiglie di migliorare la loro situazione economica. Per la prima volta da allora abbiamo il Piano di valorizzazione e recupero delle terre civiche del comune di Lotzorai. La giunta regionale nella seduta del 13 marzo con deliberazione 13/34 ha dato il via libera – aggiunge il primo cittadino –. Possiamo pensare di regolarizzare la situazione del Borgo di Tancau con gli strumenti previsti dalla legge 12/1994, del Pip,
del Peep. Ci saranno prospettive anche per i giovani imprenditori agricoli – conclude Antonello Rubiu – che con il primo insediamento hanno manifestato la volontà di impegnarsi in uno sviluppo sostenibile ed integrato del nostro Piano di valorizzazione e recupero delle terre civiche».

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro