la città invasa dai biker 

Grande successo del XXVI Motoraduno

NUORO. Grande successo della 26ª edizione del Motoraduno Città di Nuoro. Manifestazione promozionale inserita nel calendario della Fmi (Federazione italiana motociclistica), indetta e organizzata dal...

NUORO. Grande successo della 26ª edizione del Motoraduno Città di Nuoro. Manifestazione promozionale inserita nel calendario della Fmi (Federazione italiana motociclistica), indetta e organizzata dal Moto club del presidente Giannetto Nioi, valida come prima prova del Trofeo Sardegna. Dopo aver festeggiato lo scorso anno il quarto di secolo di grande passione per le moto, gli appassionati delle due ruote a motore hanno invaso il centro di Nuoro e dintorni con i loro rombanti e colorati mezzi. Il Motoraduno ha fatto della centrale piazza Vittorio Emanuele il quartier generale di partenza dell’evento. Dopo le iscrizioni il festoso, colorato e rumoroso corteo dei biker ha fatto un breve giro per le principali vie cittadine per poi prendere la panoramica statale 129 di Caparedda in direzione Galtellì sino al bivio di Onifai. Arrivati nel centro della Baronia, è stata percorsa la strada che porta all’agriturismo Su Murtale dove il raduno ha fatto tappa per il pranzo conviviale. Nel pomeriggio, seconda parte del 26° Motoraduno con premi per le prime cinque squadre e ai primi cinque conduttori arrivati da più lontano, alla donna conduttrice arrivata da più lontano e quello sempre ambito della moto più antica. «Siamo nati come sodalizio sportivo trent’anni fa, nel 1987 – dice il presidente del Moto club Nuoro, Giannetto Nioi –, siamo nati soprattutto per consentire ad alcuni piloti nuoresi e del territorio di correre nella velocità e nel motocross. Attualmente il Motoclub è composto da circa 80 soci, compresi i piloti che si cimentano nelle varie attività agonistiche delle specialità della velocità, motocross e supermotard». Nioi conclude: «Per quanto riguarda il Motoraduno, anche quest’anno abbiamo ripetuto il successo delle passate edizioni, con una grande affluenza di partecipanti, provenienti da ogni parte della Sardegna e dalla penisola (alcuni anche dall’estero). Come da consolidata tradizione è stata la solita grande festa dei
cultori delle moto, che con le loro colorate, rombanti e festose coreografie, hanno invaso le piazze e le vie della nostra città. Per tutti i centauri partecipanti a questa 26ª edizione, l’ennesima occasione per socializzare tra di loro e con i curiosi e appassionati di moto nuoresi».

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro