Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

L’ultima vittima sul lavoro era un operaio di Sorgono

NUORO. Si chiamava Andrea Musu, aveva 42 anni ed era di Sorgono l’ultima persona deceduta sul luogo di lavoro. L’operaio era al lavoro nella foresta di Sa guardia de contenidori, area di pregio...

NUORO. Si chiamava Andrea Musu, aveva 42 anni ed era di Sorgono l’ultima persona deceduta sul luogo di lavoro. L’operaio era al lavoro nella foresta di Sa guardia de contenidori, area di pregio ambientale nei pressi di Santa Sofia, a confine tra i territori di Gadoni, Meana Sardo e Laconi. Una giornata come tante, quella del 6 aprile: Musu, esperto taglialegna, stava effettuava le operazioni di abbattimento e pulitura dei tronchi. Era andato nella foresta con altre persone, quando a fine mattinata mentre era in corso il taglio di un grosso pino, l’albero gli è crollato addosso ferendolo gravemente. I compagni di lavoro hanno contattato immediatamente il 118, i carabinieri e i vigili del fuoco. Andrea Musu all’arrivo dei primi soccorritori era ancora vivo. Per questo è stato allertato il servizio di elisoccorso per trasportare l’operaio in tempi rapidi all’ospedale: dopo pochi minuti nella foresta è atterrato l'elicottero Drago 58. Ma purtroppo è stato inutile: le ferite erano troppo gravi, Andrea Musu è spirato subito. Sul posto è giunta anche una squadra di ispettori dello Servizio di prevenzione degli infortuni sul lavoro della Assl di Nuoro.