Piccoli teppisti in azione nel mirino un disabile

A Girasole un gruppo di ragazzini imperversa sotto l’occhio delle telecamere. La rabbia del sindaco Congiu: «Atti gravi. Genitori, tenete a bada i vostri figli»

GIRASOLE. Un gruppo di teppisti da qualche tempo imperversa a Girasole. Adolescenti scalmanati – si mormora in paese – che nel cuore della notte si lasciano andare a vandalismi e prendono di mira la segnaletica stradale, le insegne dei negozi e arrivano anche a prendersela persino con le persone più fragili, incapaci di difendersi.

L’ultima segnalazione in ordine di tempo è quella che ha coinvolto un disabile: a esser presa di mira alcune notti fa è stata l’abitazione di un uomo del paese, un soggetto debole ma ben integrato nella comunità e che non ha mai fatto male a nessuno ma è semplicemente diventato bersaglio di ati di vergognoso bullismo.

I ragazzi hanno anche lanciato della spazzatura all’indirizzo della vetrata della sua casa. Una situazione che suscita preoccupazione, aggravata appunto da quest’ultimo gesto, e che il sindaco Gian Luca Congiu non è più disposto a tollerare in alcun modo.

«È vero – dice il primo cittadino – queste incursioni stanno diventando un vero, grosso problema. Non capisco nel modo più assoluto il divertimento che ci può essere nel piegare i cartelli o nell’infastidire le persone».

Congiu non rinuncia a lanciare un appello alle famiglie affinché tengano a bada i proprio figli.

«Ancora non sappiamo chi siano ma sappiamo che queste cose accadono a notte inoltrata» dice il primo cittadino che spera di poter risalire alla banda di giovanissimi scalmanati grazie all’utilizzo delle immagini dell’impianto di videosorveglianza installato proprio di recente nei punti nodali piccolo centro ogliastrino.

I lavori per la realizzazione della rete di videocamere, che fa capo al progetto “Reti per la sicurezza del cittadino” finanziato dalla Regione con 80mila euro, si sono conclusi di recente. Quaranta occhi elettronici che permettono di mettere al sicuro tutti gli edifici pubblici, di controllare tutte le strade di Girasole e gli accessi al paese con telecamere di ultima generazione dotate di lettore targa.

La nuova rete wi-fi comunale rivista e potenziata consente, inoltre, di ricevere e trasmettere le immagini in alta risoluzione. E probabilmente adesso la tecnologia permetterà di risalire ai teppistelli che sono entrati
in azione nelle ultime settimane.

Alla videosorveglianza si accompagna anche una maggiore sicurezza per i pedoni. Gli attraversamenti pedonali che si trovano nel centro abitato verranno inoltre segnalati con appositi sensori che richiamano l’attenzione degli automobilisti.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro