Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Sport e inclusione, i successi Speedy

L’associazione per le attività dei disabili celebra nuovi traguardi

DORGALI. La corazzata SpeedySport, e il suo messaggio di inclusione sociale, amicizia e superamento delle barriere, sono stati protagonisti a Cagliari nei campionati regionali di atletica leggera Fisdir con ben 41 atleti. Già pronte le valigie per Firenze dove dal 24 al 27 maggio si terranno i campionati nazionali di atletica leggera Fisdir. Da anni l’associazione nata a Dorgali, ma presente in 13 paesi della provincia, ha dato grande importanza allo sport organizzato in palestra o nei campi sportivi dei nostri Comuni. Queste attività sono state rese possibili dalla legge regionale bandita dal Plus Nuoro Sport terapia, a cui si è aggiunto il contributo dei Comuni di provenienza. Così le amministrazioni, da Dorgali, a Bitti, a Galtelli, a Orosei a Onifai, Irgoli, Orune, a Lodè, a Posada e Torpè e San Teodoro si sono rese coprotagoniste di servizi che hanno permesso a tanti ragazzi con disabilità di allenarsi e condividere tanti momenti inclusivi. Non era mai successo che una squadra del territorio portasse a Cagliari, per i campionati regionali di atletica leggera Fisdir, ben 41 atleti. «Numeri – come dice la presidente Francesca Lovicu – importanti, che ci fanno sentire orgogliosi perché non è semplice gestire servizi cosi grandi in tanti comuni. Ogni Comune, ogni territorio – spiega Gianni Nanni – responsabile Atletica leggera del team – organizza la sua attività, e da un paio d’anni alleniamo anche una squadra agonisti. Arialdo Cocco, Riccardo Puggioni, Fabio Pittalis, Roberta Simula, Ivano Mannu e altri campioni hanno portato alla società tante medaglie d’oro, e hanno fatto vincere il titolo di 1° squadra dell’isola». (n.mugg.)