Oliena 

Peste suina, abbattuti 9 maiali e nuovo focolaio a Villagrande

OLIENA. Su segnalazione dei carabinieri e in seguito a un’ordinanza firmata dal commissario straordinario del Comune di Oliena, Manuel Delogu, l’unità di progetto della Regione che si occupa di...

OLIENA. Su segnalazione dei carabinieri e in seguito a un’ordinanza firmata dal commissario straordinario del Comune di Oliena, Manuel Delogu, l’unità di progetto della Regione che si occupa di peste suina è intervenuta ieri nelle campagne del paese per abbattere 9 maiali di un branco allo stato brado illegale. I maiali, di ignota proprietà, non erano registrati all’anagrafe animale e quindi non erano mai stati sottoposti ai dovuti controlli sanitari. È la prima volta che l’unità di progetto interviene in operazioni di depopolamento sul brado in territorio di Oliena. Ma la giornata di ieri, sul fronte peste suina, ha registrato qualche novità anche nel territorio ogliastrino. Dopo tre mesi di tregua nel territorio, infatti, un nuovo focolaio di peste suina è stato scoperto in un allevamento regolare in territorio di Villagrande Strisaili, in località Musuleu. La malattia era stata certificata nel tardo pomeriggio di ieri dall’Istituto zooprofilattico sperimentale (Izs) dopo i controlli di laboratorio effettuati su campioni prelevati, dai veterinari del Servizio sanità animale dell’Assl di Lanusei, su un capo morto due giorni fa nell’azienda. Grazie alla pronta collaborazione del sindaco Giuseppe Loi, che ha firmato l’ordinanza di abbattimento, questa mattina sono stati depopolati tutti e 27 gli animali presenti nell’allevamento,
si è proceduto quindi alla bonifica e all’estinzione del focolaio. Le attività di oggi, coordinate dall’Unità di Progetto per l’eradicazione della peste suina in Sardegna, hanno visto impegnati i veterinari di Ats e Izs, gli uomini del corpo forestale e il personale di Forestas.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro