Il trofeo “Peppino Fancello”

Bitti, dopo anni di assenza il ritorno della gara di ciclismo

BITTI. Il trofeo Peppino Fancello di ciclismo, a carattere regionale, giunto all’ottava edizione, viene riproposto dopo alcuni anni di sospensione a causa dei danni provocati dall’alluvione del novembre 2013. La manifestazione, abbinata al campionato sardo su strada “Master”, settore amatoriale della Federazione ciclistica italiana, è organizzata come sempre, dalla società ciclistica Terranova Fancello Cicli Olbia.

L’appuntamento è per domenica 10 giugno. Con la manifestazione si vuole ricordare la figura di Peppino Fancello, bittese trapiantato a Olbia, morto nel 2008. Era un appassionato di ciclismo e promotore di manifestazioni sportive. Un atto dovuto a un uomo che per 26 anni, di cui 15 nella veste di presidente, ha operato nella società sportiva.

Ed è proprio nella veste di presidente che aveva ritirato la medaglia d’oro al merito sportivo, conferita dalla Fci alla società che, ora, ha deciso di riproporre la gara.

Da ricordare che anche il figlio di Peppino Fancello, Alessandro, è stato un valido ciclista. La gara, a carattere regionale, della linghezza di 88 chilometri, si sviluppa a circuito prendendo l’avvio da Bitti. Si partirà da piazza Giorgio Asproni e dopo aver percorso via Deffenu, la carovana dovrà imboccare la provinciale 79, la Bitti-Sologo, sino al bivio di Lula. Raggiunto il bivio di Onanì si proseguirà, attraversando il piccolo centro, sino a Bitti, lungo via Brigata Sassari per poi risalire via Deffenu. È un circuito da ripetere tre volte per la categoria donne, M7/M8, Junior sport e 4 volte per le altre categorie. Si tratta di un percorso “nervoso”, caratterizzato da saliscendi e con molte curve, tale da rendere la gara avvincente e sicuramente ricca di emozioni.

La partenza da piazza Asproni è prevista alle 9,30 e l’arrivo alle 11,45. Il sindaco Giuseppe Ciccolini, per l’evento ha emanato un’ordinanza per vietare sosta, transito e fermata di tutti gli autoveicoli,
motoveicoli e velocipidi, dalle 9 fino al termine della corsa: in piazza Asproni, vie Deffenu e Brigata Sassari, via Deffenu. Ai vigili urbani, forza pubblica, compagnia barracellare e protezione civile è demandato il compito di vigilanza sul rispetto dell’ordinanza. (b.a.)

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro