Triei 

Venti arnie rubate insieme al miele, indagano i carabinieri

TRIEI. Come se già non bastassero i furti di bestiame (soprattutto in riferimento a pecore, capre e bovini) in diversi centri dell’area territoriale ogliastrina, ora si aggiunge anche quello di arnie,...

TRIEI. Come se già non bastassero i furti di bestiame (soprattutto in riferimento a pecore, capre e bovini) in diversi centri dell’area territoriale ogliastrina, ora si aggiunge anche quello di arnie, ovvero le cassette per l’allevamento di api domestiche, dove si trovano anche i favi (un raggruppamento di celle esagonali a base di cera d'api costruito dalle stesse). Due giorni fa, nella zona di Stolu, per la precisione in località “Sa cresure e ziu Paule”, sono state infatti rubate una ventina di arnie, con all’interno tutto il miele prodotto.

Ad avere avuto l’amara sorpresa, pochi giorni fa, è stato un apicoltore di Triei, di poco pù di 40 anni. Al suo arrivo in azienda, di prima mattina, ha immediatamente scoperto che durante la notte, approfittando del buio e della sua assenza, ignoti avevano rubato una ventina di arnie con all’interno il miele prodotto. Il tutto per un valore di circa 5mila euro. il proprietario ha richiesto l’intervento dei carabinieri della stazione di Baunei (competenti per territorio), guidati dal loro comandante, il luogotenente Salvatore Basile. I militari dell’Arma, dopo un primo e accurato sopralluogo nella zona di campagna di Su Stolu (a poca distanza da Mullò), hanno subito avviato le indagini per cercare di risalire
agli autori del furto della ventina di arnie, che ha causato un ingente danno al quarantenne residente a Triei, nel nord Ogliastra. Per l’apicoltore, a quanto è dato sapere, tale attività rappresenta infatti la principale fonte di sostentamento per tutta la sua famiglia. (l.cu.)

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro