Girasole sostiene il popolo curdo contro la Turchia

GIRASOLE. Come proposto dal sindaco Gianluca Congiu, il consiglio comunale ha approvato la delibera «di sostegno alle popolazioni siriana e curda». Si tratta del primo Comune dell’Ogliastra, ad...

GIRASOLE. Come proposto dal sindaco Gianluca Congiu, il consiglio comunale ha approvato la delibera «di sostegno alle popolazioni siriana e curda». Si tratta del primo Comune dell’Ogliastra, ad averlo fatto. Nella delibera consiliare viene premesso che «la Siria, a partire dal 2011 è stata teatro di una sanguinosa guerra civile; seppure in mancanza di dati certi, si stima che dall’inizio del conflitto siano oltre 500mila i morti, di cui circa un terzo civili, e secondo i dati dell’Ufficio delle Nazioni unite per gli affari umanitari la guerra in Siria ha provocato un esodo di massa di persone in fuga dal conflitto con circa 5 milioni di rifugiati ed oltre 6 milioni di sfollati». Ed ecco un altro passaggio della delibera consiliare comunale di Girasole: «Il 20 gennaio, la Turchia, con l’offensiva militare denominata “Ramoscello d’ulivo”, ha violato la sovranità territoriale siriana, attaccando senza alcuna motivazione e giustificazione il cantone curdo di Afrin nel nord ovest della Siria». Il consiglio comunale di Girasole «rispettoso dei dettami e dei principi che ispirano la nostra comunità, auspica un maggiore riconoscimento culturale, linguistico ed autonomistico tra la Repubblica di Turchia e la minoranza curda che vi risiede; e riconosce alla resistenza dell’esercito
governativo siriano un valore altissimo». E chiede al governo italiano «di condannare fermamente quanto accaduto e impegnarsi a promuovere in tutte le sedi istituzionali opportune la cessazione degli attacchi indiscriminati nei confronti della popolazione siriana». (l.cu.)

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro