lotzorai 

Bilancio, Erriu richiama il Comune

Ultimatum dell’assessore sui termini per l’approvazione

LOTZORAI. Cartellino giallo per il comune di Lotzorai. A estrarlo dal taschino è un “fischietto” di tutto rispetto: Cristiano Erriu, assessore regionale agli enti locali. Il decreto, datato 28 maggio, piomba come un ultimatum negli uffici di piazza Repubblica, fissando i termini per l’approvazione del bilancio di previsione finanziario 2018-2020 e dei documenti allegati entro venti giorni dalla data di ricevimento del decreto. Pena la nomina di un commissario che vi provveda in via sostitutiva e lo scioglimento dell’organo consiliare. Rischio scongiurato, dal momento che l’esecutivo guidato da Antonello Rubiu ha deliberato in merito l’11 maggio, durante la seduta di giunta, ma quello in consiglio è un passaggio obbligatorio per validità del documento finanziario. Consiglio comunale che è stato, dunque, fissato per sabato 16 giugno alle 12, in prima convocazione, e per giovedì 21 in seconda convocazione. Dai banchi della minoranza dito puntato contro i ritardi dell’amministrazione, con il decreto assessoriale che viene definito «un fatto di portata gravissima, specchio delle evidenti criticità del nostro bilancio, da noi evidenziate in più sedute consiliari». A fare andare su tutte le furie l’opposizione, inoltre, il fatto che Lotzorai compaia, nel decreto Ras, l’unico comune ogliastrino inadempiente, in compagnia
solo di Nuoro, Villanovatulo, e di cinque comuni della Città metropolitana di Cagliari: Elmas, Monserrato, Pula, Quartu Sant’Elena e Sarroch. Approvazione del Dup, Documento unico di programmazione, bilancio di previsione e conferma equilibri di bilancio, i punti all'ordine del giorno.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro