tribunale  

Non abusò del suo potere, il gup assolve il sindaco di Baunei

BAUNEI. L’accusa era di quelle pesanti: aver abusato dei loro poteri per indurre una vecchina di 76 anni a cedere un pezzo del proprio cortile privato a un concittadino nella frazione di Santa Maria...

BAUNEI. L’accusa era di quelle pesanti: aver abusato dei loro poteri per indurre una vecchina di 76 anni a cedere un pezzo del proprio cortile privato a un concittadino nella frazione di Santa Maria Navarrese. Ma il sindaco di Baunei, Salvatore Corrias, l’assessore ai Lavori pubblici, Massimo Monni, e il capo dell’ufficio tecnico Carlo Di Marco, sono stati assolti con formula piena dal giudice per le udienze preliminari, in sede di rito abbreviato condizionato all’esame di tre testimoni, perché il fatto non sussiste. Il giudice Paola Murru ha quindi accolto la tesi dei difensori dei tre, gli avvocati Sebastiano Tronci e Massimiliano Ravenna, a discapito della tesi del pm Nicola Giua Marassi che aveva firmato un tripla richiesta di rinvio a giudizio. «Il Tribunale – commenta sollevato Corrias – ha confermato la correttezza del mio operato avendo. Anche l’autorità giudiziaria, quindi, ha chiarito che sono il sindaco di tutti».

La sentenza arrivata nella tarda mattinata di ieri è stata accolta con grande soddisfazione dal primo cittadino e dal suo entourage.
«Ho trascorso quattro anni in attesa che la verità emergesse. Con soddisfazione ora posso dire che esiste anche un verità processuale che fa luce su una vicenda che nasce da accuse infamanti. Noi – conclude Corrias – siamo persone oneste e facciamo le cose per bene». (g.f.)

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro