ollolai 

Cittadinanza onoraria al parroco in pensione dopo 22 anni in paese

OLLOLAIIn 22 anni di permanenza a Ollolai, lo si può definire anche ollolaese, oltre che dorgalese ovviamente, perchè è da lì che da giovanissimo partì per la sua vita da religioso. Don Filippo...

OLLOLAI
In 22 anni di permanenza a Ollolai, lo si può definire anche ollolaese, oltre che dorgalese ovviamente, perchè è da lì che da giovanissimo partì per la sua vita da religioso. Don Filippo Fancello lascia la Capitale della Barbagia per andarsene in pensione e riposarsi dopo anni di servizio alla Chiesa. È stato ordinato sacerdote il 29 giugno del 1963 a Dorgali da Monsignor Giuseppe Melas e proprio nel 2013 ha festeggiato i cinquanta anni di sacerdozio. A fine mese saluterà i suoi parrocchiani e tutta la comunità, che venerdì scorso, nei locali della sala consiliare con tutta l’amministrazione comunale, hanno voluto conferirgli la cittadinanza onoraria. Una cerimonia molto partecipata e altrettanto semplice, nello stile di questo parroco del resto, che non ha mai fatto mancare la sua presenza nella vita comunitaria, e che allo stesso modo ha lavorato tanto, ponendosi come un punto di riferimento importante per tutti. «Da Ollolai vorrei essere ricordato come un galantuomo – ha detto nel discorso ai presenti – che nella sua permanenza si è quasi sempre manifestato onesto, coerente, di parola, rispettando, trattando e amando tutti». Una voce la sua che oltre che dall’altare, ha trovato confronto anche in piazza, dove si affaccia la chiesa di San Michele, al bar, alla partita di pallone, ma anche tramite quel libretto che dal 1997 a cadenza semestrale, ha informato tutti gli emigrati di quanto succedeva in parrocchia. Libretto atteso anche dagli ollolaesi residenti, attraverso il quale don Filippo ha trovato un ulteriore spazio per veicolare
i suoi messaggi di speranza, incoraggiamento, ma anche rimproveri e qualche critica costruttiva come un buon padre di famiglia normalmente fa. Insegnante di religione per 30 anni, ha conosciuto intere generazioni di giovani barbaricini. Lo sostituirà a fine luglio don Luca Mele. (m.c.).

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro