Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Il sindaco di Atzara nuovo presidente

Corona succede a Nocco alla guida dell’ente: ha ottenuto 7 voti su 11

SORGONO. La Comunità montana del Gennargentu Mandrolisai ha eletto il suo nuovo presidente. Si tratta di Alessandro Corona, sindaco di Atzara. Corona succede ad Angelo Nocco ed è stato eletto con sette voti su undici. Non senza qualche polemica vi è stata per l’elezione. Il nuovo presidente, subito dopo l’elezione ha volute tributare a chi lo ha eletto. «Un ringraziamento agli amministratori che mi hanno sostenuto è doveroso e altrettanto doveroso è il ringraziamento alla giunta uscente e in particolare ad Angelo Nocco per il lavoro intenso e faticoso portato avanti sino a qualche giorno fa e utile punto di partenza per la nuova amministrazione» ha detto Corona. Nelle idee della nuova giunta comunitaria vi sono servizi alla persona, ambiente, cultura e sostegno all’economia locale i punti salienti del programma dei prossimi mesi. «Puntiamo – ha continuata – a dare continuità al lavoro svolto sino ad oggi, con particolare attenzione ai temi più caldi e urgenti, come lo Snai, la difesa dei diritti e lo sviluppo del territorio. Crediamo di poter potenziare i servizi ed essere ancora più vicini alle esigenze della gente» . Oltre Corona, faranno parte del nuovo esecutivo il sindaco di Aritzo, Gualtiero Mameli, quello di Gadoni, Francesco Mario Peddio, il primi cittadino di Meana Sardo Marco Demuru e l’assessore di Teti, Gianfranco Porcu. «Contiamo di essere pronti ad iniziare un lungo lavoro – è stata la sua conclusione – per rivendicare I diritti di un territorio marginale che abbisogna di attenzione continua, considerati i gravi problemi di spopolamento, crisi e sparizione dei servizi».