Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Parcheggi, ticket per tutti

Siniscola, tariffe ridotte per residenti e cittadini dell’Unione

SINISCOLA. Fine delle polemiche per la questione dei parcheggi a pagamento lungo il litorale di Siniscola. L’Unione dei Comuni ha deliberato all’unanimità le disposizioni relative al costo della sosta per le auto dei residenti che si recano al mare decidendo di applicare un costo minimo nelle spiagge di Siniscola e concedere invece l’ingresso gratuito a Posada. È passata, dunque, la linea del presidente Giuseppe Ciccolini e dell’amministrazione di Siniscola che richiedeva un ritocco visti i costi di manutenzione e pulizia del lungo tratto di costa. In tutte le spiagge del capoluogo baroniese, esclusa Berchida, gli abitanti dei centri che fanno parte dell’Unione, pagheranno due euro per mezza giornata e tre per tutto il giorno. Un piccolo sacrificio che si chiede a chi usufruisce delle spiagge per supportare le spese che l’amministrazione sostiene per il servizio di salvataggio, la posa di bagni e docce e il ritiro dei rifiuti.

Giuseppe Ciccolini che qualche anno fa era stato proprio il promotore delle agevolazioni per i cittadini dell’interno, si dice soddisfatto del l’accordo: «Daremo la possibilità a chi vuole andare al mare di scegliere tra diverse opznioni. A Siniscola, dove i residenti pagano un euro per lasciare l’auto nei parcheggi, chi abita negli altri centri ne pagherà appena uno in più per restare al mare mezza giornata, oppure altri due per soggiornare tutta la giornata (a confronto dei 7-10 euro che pagano i non residenti). Si tratta di una piccola cifra considerato che proprio a Siniscola si riversa la maggior parte di coloro che da Bitti, Orune, Lula, Osidda, Onanì e Lodè si riversa in spiaggia. Secondo i nostri calcoli lo scorso anno, tra Capo Comino e La Caletta, si sono contate settantamila presenze, oltre mille nel solo giorno di ferragosto. È giusto quindi – conclude Ciccolini – lasciare un piccolo contributo per tutte le spese da affrontare. Ci sarà comunque la possibilità di fruire degli spazi gratuiti che si trovano in alcune spiagge di Siniscola, mentre sarà sempre free l’accesso in auto ai parcheggi prospicenti il mare di Posada dove grazie all’accordo con l’amministrazione, da quest’anno sarà accessibili e anche l’area di Orvile». Le auto dei residenti, dovranno munirsi di un apposito Pass indicante il comune di residenza per evitare sanzioni.

Le due amministrazioni costiere per concedere l’accesso ai residenti dell’unione dei comuni, riceveranno un rimborso spese di circa cinquemila euro cadauna. Le nuove tariffe entrano in funzione da oggi e resteranno in vigore sino al 30 di agosto. Per chi volesse invece raggiungere il mare senza utilizzare l’auto, a breve partirà un servizio navetta che da Torpè passando per Posada, raggiungerà tutte le spiagge sino a Capo Comino.