Ussassai senza medico di base

Scatta la protesta dei residenti davanti alla caserma

USSASSAI. Il paese con meno abitanti fra i 22 ogliastrini (ha 556 residenti) protesta perché, da sabato, è rimasto senza medico di famiglia. Come spiega la consigliera comunale di opposizione, Chicca Siri (che è anche segretaria della Pro loco): «Alcune persone, questa mattina (ieri per chi legge ndr), non sapendo che non c’era più il medico di base, si sono recate all’ambulatorio, dove poi sono venuti a conoscenza dei fatti». E così, per esprimere lo sdegno e il malcontento, un gruppo di abitanti, si è diretto verso la caserma dei carabinieri (uno dei pochi presidi dello Stato rimasti in paese) dove due componenti della delegazione hanno esposto la situazione al maresciallo. «Per cercare di risolvere al più presto questo pesante disagio, che ricade in modo particolare nella componente più anziana della popolazione ussassese – ha proseguito Chicca Siri – si è costituito un comitato spontaneo di cittadini». E ieri alle 18 si è tenuta un’assemblea.

Il sindaco Giannino Deplano che da decenni combatte una battaglia contro il taglio dei servizi nei piccoli centri, è molto duro: «Come Comune ci siamo mossi subito non appena saputo che il paese sarebbe rimasto senza medico di base. Continuano con il taglio dei servizi e poi parlano di antidoti allo spopolamento. Gli abitanti di Ussassai hanno
gli stessi diritti di quelli di Cagliari. Visto il movimento che si è creato e lo scalpore suscitato, la risposta sarà positiva ed esaustiva».

Il consigliere regionale dei Riformatori, Michele Cossa, ieri ha presentato un’interrogazione al presidente Pigliaru e all’assessore Aru.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro