Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Appello del vice sindaco Bua «Sistemate le nostre strade»

OVODDA. Le reti stradali dell'interno sono in condizioni critiche. Da più parti arrivano segnalazioni sulla situazione delle arterie provinciali che versano in uno stato di incuria. Una nuova...

OVODDA. Le reti stradali dell'interno sono in condizioni critiche. Da più parti arrivano segnalazioni sulla situazione delle arterie provinciali che versano in uno stato di incuria. Una nuova protesta parte da Ovodda, Dove il vice sindaco Gian Simone Bua chiede, con urgenza, lavori di bitumazione per le strade provinciali 14 e 30. I punti più critici riguardano il bivio Gavoi-Lodine, il bivio Lodine-Fonni. Altra richiesta, è quella dello sblocco delle procedure di gara Ovodda Cucchinadorza. In una lettera indirizzata al presidente della giunta regionale Francesco Pigliaru, e trasmessa all’amministratore della provincia di Nuoro Costantino Tidu, oltre che ai sindaci di Gavoi, Lodine, Tiana, Fonni, Olzai e Teti, il vice sindaco ovoddese esprime il «senso di frustrazione e di abbandono che la comunità che sono chiamato a rappresentare avverte per le pessime condizioni in cui versa la viabilità interna». Bua, premettendo numerosi solleciti alla provincia di Nuoro, afferma di voler allargare la platea di confronto», rivolgendosi direttamente alla Regione nel tentativo di dare risposte concrete a cittadini ed imprese ovoddesi e non solo, tutti i giorni sono costretti a percorrere disastrati tratti stradali». Il vice sindaco ricorda come «da mesi percorrere le provinciali 14 e 30 significa fare i conti con voragini, con un manto stradale sdrucciolevole e pericoloso, con il rischio di scontri con autovetture che, percorrendo il senso di marcia opposto, tentano di schivare le buche». Altro problema è quello della Ovodda-Cucchinadorza: «strada di vitale importanza per l’economia locale poiché direttamente collegante Ovodda alla Ss 131, che da comunale sarebbe dovuta diventare provinciale. La strada versa in condizioni critiche a causa del blocco dei lavori di sistemazione e messa in sicurezza, nell’appalto gestito dalla Provincia». (g.m.)