Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Sanità, 22 sindaci riuniti in assemblea

Lanusei, oggi si elegge il nuovo presidente della conferenza Gli amministratori chiedono un incontro all’Ats sui disservizi  

LANUSEI. La battaglia in difesa della sanità ogliastrina riprenderà dall’elezione del nuovo presidente della conferenza sociosanitaria territoriale. Quest’oggi l’assemblea eleggerà uno tra i ventidue sindaci ogliastrini che andrà a sostituire l’ex sindaco di Jerzu Roberto Congiu. L’appuntamento è fissato per le 11 nella sala dell’ex Provincia a Lanusei. Tra i papabili, c’è Davide Burchi a capo dell’amministrazione comunale di Lanusei, dove ha sede la Assl ogliastrina e dove si trova l’unico ospedale del territorio, il Nostra signora della Mercede. Gli argomenti di discussione non mancano: dalla vertenza dei cittadini di Ussassai, che dalla fine di giugno attendono un medico di base a tempo pieno e che stanno presidiando da giorni l’ambulatorio, ai disservizi lamentati a più riprese nei reparti del presidio ospedaliero alcuni dei quali senza primari, alle lunghe liste d’attesa e alla carenza di organico. Un lungo cahiers de doleances rimasto sinora inascoltato. La conferenza sociosanitaria, che ha chiesto invano un incontro con il super manager dell’Ats Fulvio Moirano e con l’assessore regionale alla Sanità Luigi Arru, è pronta dunque a tornare in campo con un altra richiesta di confronto. «Chiunque sarà eletto – osserva il sindaco di Tortolì Massimo Cannas – chiederà un impegno concreto alla Regione sul mantenimento dei servizi sanitari territoriali e ospedalieri».

All’incontro di questa mattina è atteso anche il direttore della Assl ogliastrina Andrea Marras. Che proprio ieri ha comunicato l’apertura dell’ambulatorio di un nuovo pediatra a Tortolì, la dottoressa Cristina Perrera. E che dovrà dare risposte anche sui mille interrogativi che turbano il sonno degli amministratori ogliastrini chiamati a dare risposte ai cittadini. (g.f.)