Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Colonia estiva a Castelsardo per 50 bambini della Barbagia

OLLOLAI. Sono partiti ieri mattina alla volta di Castelsardo, circa cinquanta bambini barbaricini che andranno a trascorrere una settimana di vacanze all’Ostello della gioventù di Lu Bagnu. Cinquanta...

OLLOLAI. Sono partiti ieri mattina alla volta di Castelsardo, circa cinquanta bambini barbaricini che andranno a trascorrere una settimana di vacanze all’Ostello della gioventù di Lu Bagnu. Cinquanta bambini di Teti, Tiana, Lodine, Gavoi e Ollolai che grazie alla organizzazione della Unione Comuni Barbagia, potranno allargare la loro rete di conoscenze e amicizie proprio per via della programmazione di un soggiorno pensato tra i paesi aderenti all’Unione, con Teti che, pur non facendone parte, ha chiesto di partecipare. Il sodalizio oltre a programmare azioni a favore dei ragazzi, si occupa anche della progettazione condivisa di numerosi altri ambiti amministrativi. In questo caso è emersa forte la volontà di fare quadrato per dare la possibilità alle giovani generazioni di trascorrere il canonico periodo della colonia estiva anche con nuovi amici, «un modo per abbattere le distanze e per accrescere fin da piccoli il forte senso di unione che deve caratterizzare il nostro territorio – spiega il presidente dell’Unione dei Comuni Efisio Arbau, nonchè sindaco di Ollolai –. È stato anche grazie al lavoro degli uffici sociali se siamo riusciti a coordinare viaggio e permanenza per i nostri giovani e ad andare incontro alle esigenze delle famiglie».

Una vacanza durante la quale sono previste diverse attività. Dalle lezioni di surf, alla visita al parco acquatico di Sorso, e per finire una escursione in gommone all’Isola rossa. La programmazione condivisa anche per quanto riguarda il sociale, è una pratica che l’Unione ha scelto di applicare anche per le fasce più anziane della popolazione. Sempre grazie all’iniziativa delle otto amministrazioni comunali infatti a breve si potrà fare domanda per il soggiorno termale in una località della Penisola. La comitiva partirà probabilmente a fine estate. (m.c.)