Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Torna per suonare la fisarmonica davanti alla tomba del padre

VILLAGRANDE STRISAILI. «Papà sono venuto fino in Sardegna a suonarti il ballo sardo». Così ha postato sul proprio profilo video, Gianluca Cocco, un 30enne, che vive in Sicilia, figlio di un emigrato...

VILLAGRANDE STRISAILI. «Papà sono venuto fino in Sardegna a suonarti il ballo sardo». Così ha postato sul proprio profilo video, Gianluca Cocco, un 30enne, che vive in Sicilia, figlio di un emigrato villagrandese, morto nel 2001. E ha anche inserito un video, venerdì 13, che lo ritrae, mentre con la fisarmonica suona un ballo sardo proprio di fronte al loculo in cui riposa il padre Pietro. Il video, ieri alle 17 aveva già avuto oltre 95mila visualizzazioni, 1192 condivisioni e 172 commenti. «Ricordo Pietro Cocco, al quale piaceva tanto il ballo sardo – dice il sindaco Giuseppe Loi – e rammento anche che il figlio stava con lui quando andava a sentire e ballare queste musiche sarde. Ha fatto una bella cosa e sono certo che la musica è arrivata fino al suo genitore». Tantissimi i commenti. Donatella scrive: «Tuo padre sarà fiero e orgoglioso di avere un figlio così... amore puro».

Gianluca Cocco domenica ha postato un nuovo video con il quale ringrazia tutti quanti gli hanno avuto parole di elogio per il suo gesto. (l.cu.)