tradizioni 

Le sfide tra poeti improvvisatori sul palco a Macomer e Silanus

MACOMER. Al via nel Marghine le gare di poesia sarda improvvisata. Sono in programma diverse sfide che vedranno salire sul palco i “cantadores” provenienti da diversi centri della Sardegna. Martedì...

MACOMER. Al via nel Marghine le gare di poesia sarda improvvisata. Sono in programma diverse sfide che vedranno salire sul palco i “cantadores” provenienti da diversi centri della Sardegna. Martedì 24 luglio in via Roma a Macomer si sfideranno Bruno Agus di Gairo, Alessandro Arca di Silanus e Nicola Farina di Orgosolo, accompagnati dal tenore di Bortigali. La gara, organizzata dal Comitato di San Pantaleo, avrà inizio alle 22. Il 9 agosto sarà la volta di Silanus, dove sono in programma i festeggiamenti in onore di San Lorenzo Martire. Alle 22 in piazza Carraghentu sarà sfida a quattro: Totore Cappai di Silanus, Diego Porcu di Santu Lussurgiu, Alessandro Arca di Silanus e Bruno Agus di Gairo. L’accompagnamento è affidato al tenore di Silanus.

Altre gare di poesia a bolu si
terranno nelle settimane successive anche negli altri centri del Marghine in occasione delle sagre e feste paesane. Una tradizione, quella della poesia improvvisata, che vanta oltre un secolo di storia. La prima gara ufficiale risale al 1896 nella piazza Cantareddu a Ozieri. (t.c.)

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro