Bimbo di 4 anni rischia di annegare in piscina

Barisardo, il piccolo di Oristano portato in elicottero al San Francesco. Tragedia sfiorata a Orosei

BARISARDO. Tragedia sfiorata in un camping di Barisardo: un bimbo oristanese di 4 anni che si trovava con la famiglia nel campeggio “L’ultima spiaggia” è stato soccorso dagli operatori del 118 per un principio di annegamento. Il piccolo, dopo essere stato stabilizzato dall’equipe sanitaria, è stato trasportato in codice rosso a bordo di un elicottero EC-145 all’ospedale San Francesco di Nuoro.

Il drammatico episodio è avvenuto ieri pomeriggio in torno alle 18. Il bambino si trovava nella piscina della struttura ricettiva quando, per cause ancora da accertare, ha rischiato di annegare. Non si sa se il piccolo abbia avuto un malore quando già si trovava nella vasca o se, in un attimo di disattenzione, sia sfuggito al controllo degli adulti. I soccorsi sono stati tempestivi. Subito dopo l’allarme, oltre l’ambulanza medicalizzata partita da Lanusei, si è levato in volo dalla base di Elmas anche uno dei tre elicotteri che l’Areus, la nuova azienda regionale di emergenza urgenza, ha messo in campo ai primi di luglio. Il mezzo si è subito diretto alla volta dell’Ogliastra e, una volta atterrato, è stato raggiunto dall’ambulanza. Dopo il trasbordo, l’EC-145 è ripartito per portare il bimbo all’ospedale nuorese dove si trova sotto stretta osservazione da parte dei medici.

Analoga sorte ha rischiato un 46enne nuorese che ieri pomeriggio si trovava in una frequentata spiaggia di Orosei. L’uomo che stava passando la domenica a Cala Liberotto è entrato in acqua ma ben presto è stato portato al largo dalle forti correnti. Di lì poco si è trovato in difficoltà e nonostante i tentativi non è riuscito a guadagnare la riva. Ha iniziato ad annaspare sempre più convulsamente sino a quando i bagnanti non si sono resi conto del dramma imminente e hanno lanciato l’allarme. Tratto in salvo e riportato a riva anche l’uomo è stato soccorso dagli operatori del 118 che, nel frattempo aveva allertato l’elisoccorso. In questo caso però non c’è stato bisogno dell’intervento del velivolo dell’Areus che è tornato indietro. Il malcapitato bagnante è stato stabilizzato dall’equipe medica che lo ha poi trasportato in ambulanza al presidio del capoluogo barbaricino. Le sue condizioni non destano preoccupazione.
Questi due episodi ravvicinati hanno riportato l’attenzione sull’utilità di un soccorso immediato. A distanza di pochi giorni dall’inaugurazione dell’elisoccorso sono già numerosi gli interventi eseguiti dagli elicotteri di stanza nelle basi 118 di Elmas, Alghero e Olbia. (g.f.)

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro