Comunità montana, nuovo presidente

Il sindaco di Orgosolo, Deledda, eletto all’unanimità dagli otto primi cittadini

ORGOSOLO. Dionigi Deledda, sindaco di Orgosolo è il nuovo presidente della Comunità Montana Gennargentu Supramonte e Barbagia. Lo ha eletto all’unanimità il consiglio riunitosi mercoledì scorso nella sede di via Basilicata a Nuoro. Deledda prende il posto di Luciano Barone sindaco di Mamoiada che ha convocato gli otto sindaci dei paesi che comprendono l’ente montano: Dorgali, Oliena ,Orgosolo, Fonni, Orani, Ottana, Orotelli e Mamoiada. A seguito delle votazioni sono stati eletti anche gli altri componenti della giunta: cariche che erano scadute. I tre assessori sono: al bilancio Luciano Barone, assessore al all’ambiente il sindaco di Fonni e la sindaca di Dorgali ai lavori pubblici, ambiente Protezione civile. «Cercheremo di dare continuità al lavoro svolto egregiamente dal precedente presidente Barone – commenta con malcelato orgoglio il nuovo presidente della Comunità Montana Dionigi Deledda– La carica ha la durata di un anno. Ci sono delle priorità da seguire che riguardano alcuni servizi associati. Qualche giorno fa è stata firmata la convenzione attuativa dell’accordo di programma quadro, Su Sercone - Ambiente Identitario. Si tratta di un progetto di sviluppo territoriale che coinvolge tutti gli otto comuni facenti parte della Comunità Montana. L’obiettivo è quello di incentivare lo sviluppo locale con particolare riguardo alla promozione del territorio. Dorgali punterà alla valorizzazione delle terme di Su Anzu. Mamoiada punterà al mondo del servizio attivo. Ottana ha sviluppato alcuni percorsi naturalistici. Il comune di Orgosolo ha incentrato il suo interesse sul sito archeologico di Sirilò e sul centro di accoglienza turistica a Sant’Antioco che si trova nell’altopiano orgolese. Questa la programmazione che era stata predisposta dalla giunta uscente. A breve la giunta si riunirà nuovamente per coordinare e predisporre la nuova programmazione». Iniziative che non troveranno sempre le porte aperte visto che la Comunità Montana che era nata con decreto del presidente della Regione l’11 maggio 2009, con il passare degli anni è stata depotenziata e adesso non ha nemmeno un addetto.

«L’ente – conclude
il neo presidente Deledda – era sparito, poi piano piano si sta tirando su ma non c’è nemmeno un dipendente. Questa situazione sarà oggetto di una prossima rivendicazione nei confronti della Regione che ci deve mettere in condizioni di lavorare altrimenti tutto questo non ha senso».

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro