pro loco 

Ussassai celebra i suoi emigrati con tre giorni di festeggiamenti

USSASSAI. «Sono contento che quest’anno si tenga la festa dell’emigrato, perché sono stati purtroppo tantissimi i nostri compaesani che, negli ultimi decenni sono dovuti emigrare alla ricerca di...

USSASSAI. «Sono contento che quest’anno si tenga la festa dell’emigrato, perché sono stati purtroppo tantissimi i nostri compaesani che, negli ultimi decenni sono dovuti emigrare alla ricerca di lavoro». Giannino Deplano, sindaco del più piccolo paese ogliastrino (conta appena 556 residenti) spiega che la festa, organizzata dalla Pro loco «rappresenta il modo, della nostra comunità, di riabbracciarli». La “tre giorni” di festeggiamenti, organizzati dalla pro loco presieduta da Francesco Usai, con la collaborazione del Comune, si terrà nella piazza san Lorenzo. La “festa dell’emigrato” inizierà questa sera e andranno avanti fino alla nottata di giovedì 16.

Quest’oggi, a partire dalle 22, è in programma il concerto musicale “Trial band” (cover anni ’60-’90). Domani sera, sempre con inizio alle ore 22, sarà la volta dei balli in piazza con il gruppo “Bandoleros Latino”. Giovedì, a partire dalle
21.30, proiezione dei cortometraggi: “Nuraghes S’Arena” di Mauro Aragoni e “Death Before Love” tratto da una storia di Andrea Congia. A seguire “Fusione del bronzo”, laboratorio archeo-sperimentale con la riproduzione di una statuetta nuragica da parte di Andrea Loddo. (l.cu.)

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro