Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Incubo blue tongue, caso sospetto in un ovile del Marghine

SINDIA. Sospetto caso di febbre catarrale negli ovini nel Marghine. L’ultimo è stato segnalato nell’agro di Sindia e, per il momento, interessa un solo capo del gregge. La segnalazione è stata fatta...

SINDIA. Sospetto caso di febbre catarrale negli ovini nel Marghine. L’ultimo è stato segnalato nell’agro di Sindia e, per il momento, interessa un solo capo del gregge. La segnalazione è stata fatta dal servizio veterinario della Asl di Nuoro che ha subito informato il sindaco e le autorità sanitarie per gli accorgimenti del caso. Il primo cittadino Gigi Daga ha emesso un ordinanza di sequestro cautelativo del gregge. Il proprietario della pecora dovrà attenersi ad una serie di disposizioni onde evitare il propagarsi del morbo. Tra questi il divieto di spostare dall’azienda gli animali censiti e animali di altra specie senza autorizzazione del veterinario ufficiale, l’isolamento degli animali durante le ore di attività dei vettori se disponibili le attrezzature locali per applicare tale misura; il trattamento degli animali e nei dintorni dei fabbricati, con sostanze insetticide autorizzate, in particolare nei siti di produzione dell’insetto vettore, con la frequenza stabilita dall’Autorità sanitaria. Viene inoltre disposto il divieto di introdurre in azienda animali di tutte le specie recettive da altri allevamenti; il divieto di spostamento per macellazione degli animali recettivi presenti in azienda senza il previsto modello 4 (foglio rosa) vidimato dal veterinario; il divieto di trasportare fuori dall’azienda foraggi, attrezzi, letame ed altre materie ed oggetti, atti alla propagazione della malattia. Gli animali malati o sospetti vanno tenuti in isolamento.