battaglia per l’emodinamica

NUORO. Cercasi consulenti per dirimere la grana del Project financing. La Assl di Nuoro ha deciso di ricorrere ad un soggetto terzo che avrà il compito di stabilire se i lavori e i servizi in capo...

NUORO. Cercasi consulenti per dirimere la grana del Project financing. La Assl di Nuoro ha deciso di ricorrere ad un soggetto terzo che avrà il compito di stabilire se i lavori e i servizi in capo alla società concessionaria, Polo sanitario della Sardegna centrale, siano stati eseguiti a regola d’arte.

L’avviso pubblico per l’individuazione dei “periti” porta la firma del responsabile dell’ufficio Project financing Antonello Podda e si innesta in una vicenda complessa, passata dapprima per lodi arbitrali e tribunali amministrativi, e destinata a finire in un’aula della giustizia civile. La vicenda, risolta parzialmente dalla recente sentenza del Consiglio di stato che ha salvato l’impianto originario cassando l’atto aggiuntivo numero, registra un altro capitolo. Nell’attesa che il giudice stabilisca se quanto sostiene la Assl, che considera il contratto risolto per gravi inadempienze, sia fondato, la dirigenza ha deciso di «acquisire una consulenza di natura tecnica, economica e finanziaria che consenta di illustrare in sede di contenzioso le ragioni a supporto delle proprie domande (soprattutto quelle risarcitorie e restitutorie) e di contrastare quelle poste a fondamento delle domande del Polo sanitarie della Sardegna centrale, formulate nell’ambito del contenzioso arbitrale». Richieste che, a scanso di equivoci «verranno presentate nell’ambito del contenzioso civile che sarà avviato davanti al tribunale competente». La consulenza verrà messa nero su bianco e la relazione verrà utilizzata nelle cause civili e potrà essere utilizzata anche stragiudizialmente. Ciò che viene richiesto è una controdeduzione analitica da opporre alle relazioni di PricewaterhouseCoopers Advisory, i consulenti del Pscc che per conto della società concessionaria avevano elencato le presunte inadempienze da parte della Assl. I consulenti dovranno inoltre quantificare gli importi dovuti all’amministrazione a titolo di risarcimento del danno «con riferimento a ciascuna delle prestazioni (lavori e servizi) oggetto del contratto di appalto». 200mila euro è il costo dell’operazione di consulenza che si concluderà solo quando il giudizio sarà definitivo. Intanto le opere realizzate dal Polo nell’ambito del progetto (si tratta della ristrutturazione e del completamento degli ospedali nuoresi San Francesco e Cesare Zonchello di Nuoro e del San Camillo di Sorgono nonché dei distretti di Macomer e Siniscola) sono via via in fase di collaudo da parte delle commissioni nominate dall’area sociosanitaria nuorese. Il direttore, Grazia Cattina, è in attesa delle relazioni finali. Espletato questo passaggio si riprenderà in carico le opere. La vicenda del Project continua non si esaurisce con la battaglia sul contratto. «La Assl - dice Cattina – ha provveduto a liquidare le fatture per i servizi espletati nel mesi di maggio e giugno ben prima dei 60 giorni previsti dal contratto». L’ultimo via libera al pagamento è del 13 agosto
scorso e consentirà alle aziende che fanno capo al Pssc di pagare gli stipendi dei dipendenti che sono impiegati nei servizi di portierato, pulizie e Cup, senza ulteriori ritardi. Tutto questo in attesa che e che la magistratura ordinaria metta la paro la fine su una vicenda complessa.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro