l’iniziativa 

L’arte antica del ricamo rivive in un laboratorio a Orotelli

OROTELLI. Continua l’attività dell’amministrazione diretta a recuperare l’arte antica del ricamo e del cucito. Dopo l’attivazione del laboratorio di ricamo del “mucadore” sardo, il tipico fazzoletto...

OROTELLI. Continua l’attività dell’amministrazione diretta a recuperare l’arte antica del ricamo e del cucito. Dopo l’attivazione del laboratorio di ricamo del “mucadore” sardo, il tipico fazzoletto del costume tradizionale femminile, è ora la volta di un nuovo corso di primo livello per l’insegnamento dell’arte di cucire “sa camisa”, la camicia dell’antico costume sardo. Il laboratorio, che impegnerà gli allievi per due ore settimanali, partirà a breve. La quota di partecipazione è di 25 euro. Le domande dovranno essere presentate al Comune entro il 10 settembre 2018. I posti disponibili sono dieci. È probabile, tuttavia, che le domande siano molte di più. In questo caso, la giunta adotterà alcune linee guida per l’organizzazione del laboratorio. In particolare, i partecipanti saranno scelti in ordine cronologico, in base cioè alla data di presentazione della manifestazione di interesse. «Con l’attivazione del laboratorio – sottolinea il sindaco, Nannino Marteddu – intendiamo compiere un’azione
di valorizzazione della cultura, delle tradizioni e delle arti antiche della nostra comunità. L’obiettivo che ci proponiamo è quello di riscoprire l’arte sartoriale del costume sardo in modo da sensibilizzare i giovani a sperimentare tecniche antiche e virtuose». (f.s.)



TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro