Porto di Orosei, lo sgombero diventa esecutivo

Non è stato uno sgombero coatto, come qualcuno temeva. Ci avevano già pensato loro, i diportisti e gli operatori nautici della Marina di Orosei, a lasciare libero il campo: quando gli uomini della...

Non è stato uno sgombero coatto, come qualcuno temeva. Ci avevano già pensato loro, i diportisti e gli operatori nautici della Marina di Orosei, a lasciare libero il campo: quando gli uomini della Capitaneria di porto di Olbia sono arrivati alle bocche a mare di Su Portu e Osala per far rispettare l’ordinanza, che dava come termine ultimo per lo sgombero la mattina di giovedì, le hanno trovate deserte, come se nessuna imbarcazione vi avesse mai attraccato. Un
segno di civiltà che deve aver colpito positivamente il capitano di vascello Maurizio Trogu, comandante della Capitaneria, per il quale quanto accaduto «rappresenta il vero punto di partenza per una reale risposta della portualità ad Orosei e per il rilancio dell’economia cittadina».


TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro