Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Airpod, la società rilancia: a novembre 2018 il debutto dell'auto ad aria compressa

Giovanni Monni nello stabilimento di Bolotana

L'ad Giovanni Monni apre le porte dello stabilimento di Bolotana e rinnova la sua grande fiducia nel progetto

BOLOTANA. Dopo sei anni d'attesa, a fine novembre 2018 uscirà la prima Airpod dallo stabilimento nella zona industriale tra Ottana e Bolotana. Così almeno sostiene Giovanni Monni, amministratore di Airmobility srl, la società che ha la licenza per la Sardegna e la Toscana per produrre e commercializzare la vetturetta ad aria compressa, cioè l'auto ecologica per eccellenza.

Un'auto virtuale, sino a oggi, se non una bufala in piena regola come sostengono i più severi detrattori del progetto ideato nel lontano 2001 con la minicar Eolo dal francese Guy Négre. Sarà la volta buona dopo anni di promesse e di annunci smentiti dai fatti?

Per dimostrare la sua buona fede, Monni ha aperto le porte dello stabilimento di Bolotana. Nel 2012, quando l'Airpod venne presentata al porto di Cagliari durante la settimana della mobilità sostenibile, anche l'allora governatore Cappellacci, che oggi prende le distanze dal progetto, si fece riprendere alla guida dell'Airpod. 

Airmobility aveva annunciato l'uscita dell'auto per il 2014, ma Monni elenca le vicissitudini della società e fissa il nuovo appuntamento per novembre 2018

Il servizio completo sul giornale in edicola e nella versione digitale