Salvamento a mare prorogati i termini

Tortolì, la stagione balneare si allunga fino a metà settembre L’assessore: «Un servizio per i bagnanti ancora numerosi» 

TORTOLÌ. Il servizio di salvamento a mare in sei spiagge della costa di Tortolì-Arbatax, che doveva avere termine venerdì, è stato invece prorogato di due settimane. A renderlo noto, con una breve nota, è stata l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Massimo Cannas. «Si informa – si legge – che il servizio di salvamento a mare avviato dal Comune lo scorso 1° luglio in sei spiagge del litorale a maggior carico antropico: Orrì (fine prima spiaggia dell’omonimo litorale), Foxi Lioni (terza spiaggia di Orrì), Cea, Porto Frailis e La Capannina è stato prorogato fino al 16 settembre».

L’assessore comunale ai Lavori pubblici e alla Protezione civile, Fausto Mascia spiega il perché di tale decisione. «Quest’anno – afferma l’esponente dell’esecutivo di centrodestra – avevamo già prospettato la decisione di riuscire a portare avanti il servizio di salvamento a mare fino al 20 settembre. Siamo riusciti a trovare dei fondi dal bilancio e così riusciremo a erogarlo fino a domenica 16. Il tutto più o meno con l’inizio dell’anno scolastico, considerato anche che nelle nostre spiagge il numero dei bagnanti è ancora elevato». Mascia ha anche detto che continueranno a essere sei le postazioni che vedono «i bagnini dell’Alpherat Regulus, associazione volontari della protezione, presieduta da Paolo Tedone, ad assicurare questo importantissimo servizio». Come già evidenziato, le postazioni sono due (riva di ponente ad Arbatax);
una nella baia di Porto Frailis (dove già operano i due bagnini di altrettante concessioni); una nella zona di Foxilioni; un’altra nella prima spiaggia di Orrì (nel tratto vicino al campeggio Cigno Bianco); infine una nella spiaggia di Cea (zona della colonia dei salesiani).



TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro