Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Lanusei, 30 medici per l’ospedale

L’annuncio dell’assessore Arru di fronte all’assemblea dei sindaci e alle associazioni dei pazienti

LANUSEI. Rinforzi in arrivo per l’ospedale di Lanusei. L’annuncio è arrivato ieri mattina nella riunione della conferenza socio-sanitaria dell’Ogliastra convocata nella sede dell’ex Provincia. L’assessore regionale alla Sanità Luigi Arru, e il direttore generale dell’ Ats, Fulvio Moirano, hanno assicurato arriveranno 30 medici destinati al Nostra signora della Mercede. Alcuni prenderanno servizio da metà mese (come due in Radiologia) mentre i rinforzi al Pronto soccorso arriveranno dal primo ottobre.

E su questo è intervenuto anche il direttore della Assl di Lanusei, Andrea Marras. Il consigliere regionale Franco Sabatini, pur riconoscendo il grande impegno di Arru e Moirano, ha evidenziato un passaggio. «Non lasciateci nell’incertezza – ha detto l’esponent Pd – diteci che, magari, fra dieci giorni potete avere questo e fra un mese quest’altro. Vi chiedo un documento dove mettere nero su bianco. Su Emodinamica, viste le promesse, non ero stato considerato attendibile». I lavori sono stati aperti dal presidente della Conferenza, il sindaco lanuseino Davide Burchi, che ha elencato le criticità nei reparti del nosocomio, ma anche i problemi nell’erogazione dei servizi a livello di distetto Ogliastra. (come hanno fatto poi i suoi colleghi di Tortolì e Ussassai, Massimo Cannas e Giannino Deplano). «Oggi vi chiediamo di darci delle certezze – ha affermato Burchi – sulle criticità in diversi reparti ospedalieri (Pronto soccorso, Radiologia, Laboratorio analisi, Anestesia e Rianimazione), Emodinamica, primari, e medici di base. Sappiamo che non avete la bacchetta magica, ma dovete dare darci subito delle risposte». Stessa richiesta di tanti altri suoi colleghi intervenuti. Così come di Mario Mossa (Amici del cuore), Carmine Arzu (Cittadinanza attiva), Carla Lai (Giù le mani dall’Ogliastra), che hanno presentato il conto su Emodinamica, Centro trasfusionale (senza autista), Commissione patenti speciali e Terapia del dolore (un solo medico). L’assessore Arru ha evidenziato «che in un quadro generale di profonde riforme, ci sono dei ritardi, ma stiamo procedendo con 1200 stabilizzazioni e assunzioni, colmando ritardi in tantissimi settori, dall'elisoccorso all’acquisto di nuove autoambulanze alle gare per gli acquisti». E ancora: «Abbiamo preso impegni con questo territorio e li stiamo mantenendo, come per l’Emodinamica, che sarà attiva in collaborazione con l'hub di Nuoro. Senza dimenticare che insieme al consiglio regionale abbiamo salvaguardato le specificità ogliastrine, nonostante l'ospedale sia fuori da tutti i parametri nazionali». Moirano ha rimarcato di avere autorizzato da maggio le assunzioni di personale a Lanusei. «Per alcune figure, come gli anestesisti, c'è un problema di reclutamento ma stiamo scorrendo le graduatorie e cercando di coprire i posti vacanti. Abbiamo fatto partire il concorso per la Medicina d'urgenza e a breve chiuderemo le procedure. La settimana prossima ci saranno le nomine dei direttori di presidio vacanti, tra i quali quello dell'ospedale ogliastrino». La conclusione è all’insegna dell’ottimismo: «è stato autorizzato il reclutamento di 12 medici per il pronto soccorso, si stanno verificando le graduatorie per radiologi e le procedure per l'Emodinamica sono in dirittura d' arrivo».