Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Sindia, in calo il numero degli abitanti

Per la prima volta negli ultimi 140 anni la popolazione è scesa sotto le 1.700 unità

SINDIA. I numeri sono impietosi: per la prima volta negli ultimi 140 anni la popolazione di Sindia è scesa sotto la soglia delle 1.700 unità. Al 31 agosto 2018 i residenti nel comune più occidentale della provincia di Nuoro erano, infatti, 1695, con 812 maschi e 883 femmine, suddivisi in 770 famiglie anagrafiche. Solo 5 i nati nei primi otto mesi del 2018 a fronte dei 17 decessi registrati da gennaio ad agosto. Al 31 dicembre 2017, i residenti erano 1.706, con 820 maschi e 886 femmine, per 785 nuclei familiari totali. Sempre alla fine del 2017, ammontava a 35 il numero degli stranieri iscritti all’anagrafe, 20 donne, 15 uomini, con una netta prevalenza di cittadini provenienti dalla Romania (ben 31), occupati per lo più come badanti e nelle aziende zootecniche. Di segno negativo tutti i principali parametri demografici del 2017, dodici mesi nei quali si sono avute 13 nascite (9 maschi, 4 femmine) e 22 decessi, con un saldo naturale pari a meno 9 unità. Lo scorso anno il saldo migratorio ha registrato 22 nuovi iscritti a fronte dei 30 cittadini che hanno optato per la cancellazione dagli elenchi dell’anagrafe del comune di Sindia per iscriversi in quelli di altri comuni italiani (27), o all’estero (3). Sono oltre 900, infine, gli iscritti all’Aire (l’Anagrafe degli italiani residenti all’estero), uno dei dati più alti riscontrabili a livello regionale. I paesi più rappresentati sono il Belgio, la Germania e la Francia, ma non mancano le curiosità come i due iscritti, un uomo e una donna, che abitano nel remoto Madagascar. In termini assoluti, nei dodici mesi del 2017, i residenti a Sindia sono passati dai 1.723 del 1 gennaio ai 1.706 del 31 dicembre, con un saldo totale negativo di 17 unità. Dal 1961, anno in cui i residenti hanno toccato l’apice con 2877, ad oggi, il centro del Marghine ha perso 1.180 abitanti, con un decremento, in termini percentuali, superiore al 40%. Altro dato di interesse è costituito dal progressivo invecchiamento della popolazione sindiese che ha visto l’età media passare dai 45,3 anni del 2007 ai 48,2 anni del 2017. Più nel dettaglio la popolazione compresa nella fascia da 0 a 14 anni rappresenta l’11,1% del totale, mentre gli over 65 costituiscono il 27,8%.