Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Oggi in piazza gli antichi riti del matrimonio

Un ricco programma per i visitatori con esposizioni, laboratori ed esibizioni per le strade del centro

OLIENA. Ci sarà di tutto questo fine settimana ai piedi del Corrasi. L’inaugurazione ieri pomeriggio con l’apertura delle Cortes, con mostre ed esposizioni lungo le vie del paese, seguito dal saluto di benvenuto agli amici di Oliana e dal festival dell’organetto che ha animato il santuario campestre della madonna di Monserrata. Alle 23 un tuffo nella tradizione con sa serenada a sos isposos.

Questa mattina alle 10 inaugurazione della corte catalana e apertura delle cortes olianesi. Le massaie sforneranno il pane, prepareranno la pasta fresca e i dolci caratteristici, mentre nelle cantine si potrà assaggiare dell’ottimo vino.

I pastori prepareranno il formaggio e gli artigiani lavoreranno la pelle e il legno. Le ricamatrici si adopereranno nella creazione degli scialli del costume tipico olianese ricco di colori di assoluta bellezza. Dalle 10 esposizioni, laboratori e rappresentazioni delle faccende domestiche e lavorative di un tempo all'interno degli antichi cortili animeranno il centro storico del paese. Alle 11 è in programma la rappresentazione del tradizionale matrimonio olianese mentre alle 19 si terrà la parata dei “Geganters i grallers di Oliena” (le statue dei Giganti). In piazza Berlinguer appuntamento con “Voliaks”, danza con spettacolo pirotecnico con la partecipazione dei gruppi folk di Oliena.

Domani dalle 10 rivivono le cortes: ricamatrici in sas carrelas daranno dimostrazione della propria arte che insieme alle esposizioni, ai laboratori e alle rappresentazioni saranno attrattive per centinaia di turisti.

Dalle 10 “Cibo e Identità” e alle 16 animazione itinerante con balli tradizionali sardi e catalani. Dalle 17,30 rappresentazioni e dimostrazioni culinarie, con la partecipazione di importanti chef, negli scorci più suggestivi del paese.

Quindi alle 20,30 spettacolo di musica, balli e animazione con la “batokatù Catalana” e gruppi folk sardi. Da vedere: “Manos de oro... sul filo dell'identità” una mostra sul tema dei ricami; “Distintos” mostra di costumi e monili sardi; “Alla ricerca del tempo Perduto” e la mostra “Caras”, volti e leggende di Sardegna. (n.mugg.)