Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Crema di formaggio al Cannonau: innovazione che conquista Parigi

Il "BacioDivinoBio" della famiglia Guiso prodotto a Macomer invitato a partecipare alla Fiera internazionale Sial

MACOMER. Si chiama "BacioDivinoBio" la crema di formaggio pecorino biologico al vino Cannonau che una qualificata giuria francese, composta da esperti indipendenti, ha selezionato per inserirlo nella ristretta cerchia di prodotti alimentari innovativi che saranno in mostra alla fiera internazionale Sial di Parigi, vetrina mondiale della filiera agroalimentare in programma dal 21 al 25 ottobre. Il prodotto è stato selezionato anche per la candidatura all'Award Innovation, uno dei premi internazionali più ambiti nell'ambito dell'agroalimentare di qualità. Il connubio tra pecorino e cannonau ha decisamente il sapore della nostra isola con due delle principali produzioni nostrane voluta dall'azienda macomerese MacFormaggi della Mondial Alimenta, nella zona industriale di Tossilo.

Gavino Guiso, amministratore della società: «La crema di formaggio biologica al vino Cannonau, prodotta totalmente in regime biologico, rappresenta al meglio la filosofia che ha accompagnato l'azienda sin dalla sua nascita: l'accostamento innovativo di gusti fortemente identitari legati al territorio sardo con l'osservanza di metodi produttivi orientati al benessere del consumatore. Il BacioDivinoBio è stato prodotto con l'utilizzo, tra l'altro, del vino Cannonau Mamaioa Biologico dell'Azienda Vinicola Contini di Cabras. La collaborazione con l'azienda Contini conferma e rafforza la nostra strategia di sviluppo aziendale - conclude Guiso - basata sulla creazione di reti e relazioni tra imprese sarde come mezzo imprescindibile di promozione della tradizione agroalimentare sarda».

L'azienda artigiana MacFormaggi è gestita interamente dalla famiglia Guiso che oltre a Gavino è composta dalla moglie Caterina Mura, responsabile del settore logistica e evasione ordini, e dai figli Federico di 20 anni, direttore di produzione, e Umberto di 24 anni, responsabile delle vendite. Si tratta sicuramente di una importante realtà economica del territorio che si sta espandendo non solo nell'isola per la peculiarità e la bontà delle produzioni tutte biologiche ma anche per la continua ricerca per la valorizzazione dei prodotti tipici . L'azienda oltre al Baciodivinobio produce anche altre linee di formaggi fusi CreMac al miele, birra e al vino, il Brutto MacBuono, il Dolce Amore, Morbido di Macomer, il ClassicoMac e la ricotta di pecora BiancaMac.

Il giusto riconoscimento alla famiglia Guiso è arrivato con l'importante invito dopo una difficile selezione alla fiera internazionale di Parigi per l'innovazione. Il Sial rappresenta il primo network mondiale di saloni con una copertura geografica ineguagliabile e forte di questa presenza ha sviluppato una conoscenza molto approfondita di tutti gli operatori della filiera agroalimentare e un ruolo di osservatorio privilegiato delle tendenze e delle innovazioni provenienti da tutto il mondo. (p.m.s.)