Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Novena dedicata a Santa Sabina tra “gosos” e rosario in sardo

SILANUS. Tutto pronto in vista della novena religiosa dedicata a Santa Sabina. Come da tradizione le funzioni si svolgono nel suggestivo villaggio campestre situato un paio di chilometri di distanza...

SILANUS. Tutto pronto in vista della novena religiosa dedicata a Santa Sabina. Come da tradizione le funzioni si svolgono nel suggestivo villaggio campestre situato un paio di chilometri di distanza dal centro abitato, ai lati della strada statale Nuoro-Macomer. La novena prenderà il via oggi e si concluderà martedì 19 settembre. A organizzare gli eventi civili e religiosi è un gruppo di donne che con grande impegno ha addobbato la chiesetta romanico-bizantina e nei “muristenes” offrirà accoglienza a fedeli e visitatori che in questo periodo frequentano numerosi il santuario e l’attiguo sito archeologico. Per nove giorni, alle 18, verrà celebrata la messa, cantati i gosos in limba e recitato il rosario. Subito dopo “sas nuinantes” (le donne che hanno organizzato la novena) offriranno un rinfresco a tutte le persone che si recano nel santuario. La maggior parte dei fedeli raggiunge il santuario a piedi per sciogliere un voto o invocare una grazia alla Santa. La novena di Santa Sabina arriva dopo che nei giorni scorsi si è conclusa quella di San Bartolomeo. In questo periodo nei centri del Marghine è un pullulare di feste campestri. In quasi tutti i paesi della zona si sono tenute o sono in corso di svolgimento le novene che racchiudono un mix di fede e tradizioni. (t.c.)