urzulei 

Genna ’e Petha, il ricordo dei caduti

I carabinieri commemorano i morti nel conflitto a fuoco del ’51

URZULEI. Anche quest’anno, sabato, si è tenuta la commemorazione dei carabinieri caduti di “Genna ’e Petha”. Vi hanno preso parte una rappresentanza di militari della compagnia carabinieri di Lanusei (comandata dal capitano Claudio Paparella); l’ex comandante della Legione Carabinieri Sardegna, generale di Divisione in congedo Gilberto Murgia; il parroco del paese, don Marco Congiu; la vice sindaca Sofia Arba. Alla cerimonia tenutasi sabato mattina nella località fuori dall’abitato di Urzulei, erano presenti anche diversi abitanti del paese. È stato reso omaggio ai carabinieri caduti nel corso del conflitto a fuoco avvenuto il 9 maggio 1951 in località “Genna ’e Petha”, lungo l’Orientale sarda. Il monumento, realizzato dall’amministrazione comunale di Urzulei, è dedicato al
carabiniere medaglia d’argento al valor militare (alla memoria) Antonio Sanna, e ai suoi due colleghi Bruno Caielli e Antonio Luig Pische. Insieme ad altri carabinieri presero parte a un conflitto a fuoco con numerosi banditi che cercarono di bloccare la corriera di linea. (l.cu.)

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller