Il Centro rimpatri di Macomer verrà fatto

La prefettura di Nuoro: "La revoca del bando è solo tecnica"

MACOMER. Centro permanente per i rimpatri di Macomer confermato. A dirlo è la prefettura di Nuoro, in una nota, che arriva dopo le polemiche che sono seguite alla revoca del bando per la gestione della struttura che sta nascendo nell'ex carcere di Bonu Trau.

«A breve sarà avviata, mediante pubblicazione sul sito, la nuova procedura di gara per la gestione del Cpr, i cui lavori proseguiranno e saranno conclusi entro breve termine», spiega l'ente statale. La revoca della gara, avvenuta causalmente proprio nel giorno in cui a Macomer veniva arrestato un presunto affiliato all'Isis,«è stata assunta in via esclusivamente tecnica - osserva la Prefettura nuorese - allo scopo di poter aderire alle indicazioni contenute nei nuovi schemi di capitolato recentemente adottati al riguardo».

Quindi nessun passo indietro rispetto agli accordi

presi con la Regione e con il Comune, non solo sulla destinazione della struttura, che dovrà ospitare i migranti che sbarcano direttamente sulle coste sarde, ma nemmeno sui numeri delle persone che verranno inserite nel centro: 50 in un primo tempo, con la possibilità di arrivare sino a 100.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro