Special Olympics, successo dei dorgalesi alla tre giorni regionale

DORGALI. Un fine anno col botto per la Speedysport. Tre giorni di festa per i ragazzi della associazione impegnati nell’evento sportivo più speciale dell’anno. Dal 27 al 29 dicembre si sono disputati...

DORGALI. Un fine anno col botto per la Speedysport. Tre giorni di festa per i ragazzi della associazione impegnati nell’evento sportivo più speciale dell’anno. Dal 27 al 29 dicembre si sono disputati a Cagliari i “Sardinian Unified Footnball” e i Giochi Regionali di Calcio 2018. Il meeting ha visto la partecipazione di una selezione special olympics di Malta, una del Lazio e una del Piemonte. Al torneo hanno partecipato come padroni di casa la squadra di Casteddu4Special nelle cui fila si sono distinti ben tre componenti della Speedysport: Ivano Mannu, Antonio Pettorru, che ha avuto l’onore di guidare da capitano la squadra sarda, e Salvatore Ruiu, portiere della dorgalese, e partner dei ragazzi insieme ad altri due atleti del team Millesport e Stella Speciale, Manu Trincas e Alessio Sabiu.

Antonio Pettorru, felicissimo della convocazione, racconta la sua esperienza: «Ho partecipato a qualche evento della Speedysport, ma mai ho fatto parte di selezioni cosi importanti a livello regionale. Il torneo è stato davvero appassionante, spero ci siano altre occasioni come queste. Davvero un’esperienza che ricorderò per tanti anni»”. L’evento organizzato dal Team Regionale di Special Olympics Italia, col patrocinio della Regione Sardegna e Fgc- Lnd Sardegna e Cagliari Calcio, ha celebrato i 50 anni di Special Olimpycs. Il meeting ha proposto tre giorni di sport e amicizia che hanno coinvolto 200 atleti con e senza disabilità intellettiva.

Oltre al meeting internazionale si è disputato sempre nel struttura sportiva dello Spazio Newton l’edizione 2018 dei Giochi Regionali. Alla manifestazione la Speedysport ha partecipato con due formazioni, di I e III livello.

La squadra del I livello ha conteso la vittoria alle societa Millesport, Stella speciale e Gena Sassari, classificandosi al terzo posto dei Giochi Regionali. Per Riccardo Pittalis, ottimi voti: con i suoi 5 goal è stato uno degli attaccanti più apprezzati del torneo. Da segnalare Severino Lai, Mirko Flore, Arialdo Cocco, Manuel Bonamici e il miglior portiere della competizione, Marco Carru, da Bitti, alla prima apparizione nei Giochi Special Olympics. Hanno completato la squadra, guidata da Francesco Fancello, due giovani della Polisportiva Dorgalese, Emanuele Deluigi e Giuseppe Sotgia che hanno composto una squadra capace di raggiungere il terzo posto assoluto.

Primo posto invece per la squadra Speedy del terzo livello che guidati dal bomber Laurenziu Iancu hanno avuto la meglio sui ragazzi di Millesport e di Codice Segreto. La squadra (composta da Gianmario Sagheddu, Gianni Patteri, Ines Falchi, Nadia Cosseddu che ha giocato con la maglia numero 10 del suo idolo, Francesco Totti, Andrea Angioi e Antonio Mula) ha potuto schierare Salvatore Sagheddu come partner in questa grande avventura. Mister in panchina Salvatore Ruiu. I ragazzi
hanno potuto vivere tre giornate all’insegna dello sport e del divertimento. È la bellezza dello sport unificato, è la magia di Special Olympics, dove la parola d’ ordine è una sola: inclusione. Appuntamento dunque alla prossima edizione dove i barbaricini saranno ancora protagonisti.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare