Prima nevicata a Tascusì speranza per gli operatori

A Desulo e Fonni tante le presenze ma in tono minore rispetto al passato Stagione turistica invernale a rilento su tutto il versante del Gennargentu

DESULO. Prima neve in una stagione turistica che non decolla nel Gennargentu, dove non sono mancate le presenze turistiche durate le festività, ma che si presenta in tono minore rispetto allo scorso anno. Ora la speranza è ancorata alla bianca precipitazione che ieri ha adornato i monti di Desulo e Fonni, facendo ben sperare. La coltre non è stata consistente, ma comunque ha dato un tocco di inverno ai monti gelidi. Le temperature sono scese abbondantemente sotto zero anche nei centri abitati, con picchi negativi fino a meno cinque gradi. Nelle campagne le temperature record si confermano a Massiloi, Fonni, dove la colonnina di mercurio è scesa fino a meno 9 e s’Isfra, tra Belvì e Desulo dove si è toccato meno sei gradi. Non ci sono stati problemi per la circolazione stradale. L’assenza di piogge nei giorni scorsi non ha fatto formare i classici ruscelli nelle sedi stradali che col gelo trasformano l’asfalto in un lama di ghiaccio. Sia la polizia stradale di Fonni che i carabinieri di Desulo hanno monitorato la situazione, consigliando prudenza estrema agli automobilisti.

Sul fronte turistico, nel versante fonnese del Bruncuspina si lavora alacremente per ultimare il nuovo impianto, un piccolo gioiello che dovrebbe consentire il salto di qualità in fatto di servizi turistici. Si attende con ansia la materia prima, che dovrebbe arrivare verso metà mese. Sarebbe un bel biglietto da visita in occasione del fuoco di sant’Antonio che richiama tanti appassionati in paese.

Le prove generali erano state fatte il 31 dicembre con la coppa san Silvestro di corsa su strada che ha riportato la capitale economica della Barbagia di Ollolai nei siti di interesse per gli appassionati della disciplina. Ora si attende la neve. L’industria turistica locale è pronta: forte di una decina di strutture ricettive, tra hotel, agruituristmo e b&b, Fonni ha ormai conquistato la palma di regina del turismo invernale. Sul versante desulese, a Su Vilariu l’impianto di risalita su tapis roulant dovrebbe essere predisposto in fretta. Rappresenta la principale attrattiva, oltre alle piste self made, apprestate dagli inossidabili
soci dello sci club. «La montagna – spiega il sindaco Gigi Littarru – conserva ancora il suo fascino. La neve è mancata ma tornerà fra queste cime e porterà ancora turismo. Servirebbero investimenti anche dei privati, visto che sul fronte pubblico il rubinetto è decisamente chiuso».

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare