perdasdefogu 

Opere pubbliche, quattro milioni di lavori finanziati

PERDASDEFOGU. Con la legge finanziaria 2019, arrivano le prime ricadute per l’area dell’ex provincia. Ad annunciarlo, ieri, è stato il consigliere regionale ogliastrino del Pd, Franco Sabatini, che...

PERDASDEFOGU. Con la legge finanziaria 2019, arrivano le prime ricadute per l’area dell’ex provincia. Ad annunciarlo, ieri, è stato il consigliere regionale ogliastrino del Pd, Franco Sabatini, che è anche presidente della commissione Bilancio del consiglio regionale. «In Ogliastra – ha detto il consigliere del Pd – sono stati individuati lavori che prevedono investimenti, a totale carico della Regione, per un totale di circa 4.296.000 euro». I lavori interesseranno 13 Comuni del territorio su un totale di 22: si tratta di Perdasdefogu, Tertenia, Talana, Gairo, Cardedu, Arzana, Barisardo, Girasole, Loceri, Lotzorai, Villagrande, Triei e Urzulei. «Abbiamo pensato – ha precisato – a una legge di stabilità che avesse delle ricadute nel breve termine e riuscisse a dare risposte puntuali alle necessità più impellenti, attraverso provvedimenti legislativi ad hoc con un iter burocratico celere. Oggi abbiamo i primi risultati per l’Ogliastra». Sabatini ha precisato che con la legge di stabilità 2019 «sono stati implementati i fondi stanziati dalla precedente legge finanziaria regionale 2018, destinati a soddisfare le richieste presentate dagli enti locali sulle opere pubbliche». Si stratta di circa 51 milioni di euro, finalizzati a interventi di messa in sicurezza, manutenzione straordinaria, messa a norma, ammodernamento, adeguamento strutturale, completamento di infrastrutture e anche edifici pubblici. «La dotazione finanziaria e l’elenco dei beneficiari – ha evidenziato – sono stati determinati con la delibera della giunta di sabato 15, la numero 3/30. Che ha definito il programma di spesa per la realizzazione, completamento, manutenzione straordinaria e messa a norma e in sicurezza, di opere pubbliche e infrastrutture di interesse comunale e sovracomunale». Per Sabatini con la Finanziaria regionale è stata riservata «la giusta attenzione alle esigenze dei Comuni sardi e alle richieste dell’Ogliastra con un piano straordinario per l’infrastrutturazione. «Le ricadute – ha concluso – saranno notevoli,
sia perché si andrà a intervenire su beni pubblici che necessitano di un intervento immediato e per i quali gli enti locali non hanno risorse, sia perché i lavori che verranno avviati creeranno occupazione e rimetteranno in moto l’economia dell’indotto legato all’edilizia». (l.cu.)

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare