Nuoro, abbattuto il pino rifugio di Grazia Deledda

Opportunamente trattato diventerà un monumento naturale

NUORO. Il pino di Grazia Deledda alla periferia di Nuoro, sotto il quale la scrittrice premio Nobel si rifugiava per scrivere e meditare, è stato abbattuto dagli operai del Comune. Un intervento necessario, perchè l'albero è stato colpito da varie necrosi: ora è stato collocato a pochi passi dal sito di origine con l'obiettivo di realizzare un monumento naturale permanente.

Abbattuto il pino di Grazia Deledda, avrà nuova vita come monumento Nuoro. Il pino sotto il quale la scrittrice si rifugiava per meditare è stato abbattuto a causa della cancrena causata da vari funghi ma, opportunamente trattato, sarà collocato non lontano dal luogo d'origine e diventerà un monumento naturale permanente. (video di Massimo Locci)

Una scelta sofferta, ma la pianta era da anni a rischio caduta a causa del suo deterioramento. Numerosi funghi, infatti, avevano aggredito la struttura del pino fino alla cancrena che ne ha provocato la pericolosità. Così, dopo i controlli effettuati dal fitopatologo dell'Università di Nuoro, Bruno Scanu, che ha constato la morte della pianta, i dirigenti comunali del settore Verde Pubblico hanno deciso per l'abbattimento.

Ma il pino, opportunamente trattato con impregnate e vernice, avrà una nuova vita: attorno saranno sistemati dei paletti di delimitazione per iniziare i lavori di quello che è destinato a diventare un monumento naturale permanente.

«Un luogo - spiega l'assessora Eleonora Angheleddu - per valorizzare la figura di Grazia Deledda e l'area verde circostante grazie alla fattiva collaborazione dell'associazione Orthobenessere e degli abitanti del quartiere». Il progetto esiste già: «Il pino di Grazia Deledda, intervento di recupero, salvaguardia e restauro di un luogo deleddiano».

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community