Urzulei, apre uno sportello linguistico

Il nuovo servizio “Dimandamiddu in sardu” coinvolge anche altri quattro comuni

URZULEI. Parte un nuovo sportello linguistico a carattere sovracomunale, che interessa diversi centri (per l’esattezza cinque) ubicati nell’area del nord Ogliastra. “Dimandamiddu in Sardu”: come viene spiegato dagli amministratori comunali del paese montano posto ai limiti estremi dell’area dell’ex Provincia «questa è la possibilità offerta dallo sportello linguistico operativo nei locali della biblioteca comunale di Urzulei, aperto al pubblico a lunedì alterni , solo al mattino, dalle ore 9 fino alle 13». Si tratta di uno sportello linguistico sovracomunale, istituito ai sensi della legge n. 482 del 1999 “Norme di tutela delle minoranze linguistiche storiche ”, nell'ambito del progetto finanziato dalla Regione e denominato “Su Sardu de Ogna die” (il sardo di ogni giorno), all'interno del quale il Comune di Urzulei si inserisce come capofila, insieme a Baunei, Villagrande Strisaili, Talana e anche Girasole. «Lo scopo – viene precisato nel presentarlo – è quello di garantire l'uso orale e scritto della lingua sarda, attraverso servizi di informazione, traduzione e orientamento ai cittadini che intendono esprimersi in lingua sarda nell’accesso alle strutture, alle opportunità e ai servizi della pubblica amministrazione».

La lingua sarda, proseguono gli amministratori «è parte del nostro patrimonio culturale e ha bisogno di tutto il nostro sostegno per continuare ad esistere, per potere essere il simbolo concreto della nostra identità specifica, viva e pulsante». Per questo motivo ritengono che tra le attività di promozione e valorizzazione del sardo gli Sportelli linguistici rivestano un ruolo fondamentale. Sono previsti 5 cinque Sportelli linguistici nei cinque Comuni del nord Ogliastra coinvolti nel sopracitato interessante progetto. Allo sportello di Urzulei (capofila) presta la propria attività l’operatore specializzato Ivan Marongiu, a cui spetta il compito di tradurre in sardo la documentazione di interesse generale (normativa, documentazione, altro materiale di pubblico interesse, e altro). «E anche – viene fatto rilevare – assistere i cittadini che intendono
utilizzare la lingua sarda nel rapporto con gli uffici. E l'ideazione della cartellonistica bilingue in uso negli uffici pubblici e tabelloni contenenti informazioni turistiche in doppia lingua». . Oltre a depliant, brochure informative e cartellonistica in lingua sarda. (l.cu.)

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller